24, Luglio, 2024

Crisi del centro storico, Renzi rilancia con un ordine del giorno: “Rivedere i parcheggi a pagamento”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

I commercianti nei giorni scorsi hanno lanciato un nuovo grido d’allarme per la situazione del centro storico di Figline, adesso la questione approda in consiglio comunale. Roberto Renzi, di Forza Italia, presenta un ordine del giorno: “Rivediamo i parcheggi a pagamento. Ridurre i posti blu in centro e istituirli nelle aree commerciali in periferia”.

I commercianti nei giorni scorsi hanno lanciato un nuovo grido d’allarme per la situazione del centro storico di Figline, con altre attività che chiudono o si trasferiscono nella zona commerciale. Dopo l’intervento del sindaco Giulia Mugnai, adesso la questione approda in consiglio comunale. Roberto Renzi, di Forza Italia-Udc, rilancia la questione con un ordine del giorno: "Rivediamo i parcheggi a pagamento".
 
Per il consigliere di opposizione “il tema è complesso” e deve essere approfondito attentamente. Non ha mai fatto mistero di considerare penalizzante per il centro l’attuale semipedonalizzazione e per questo è favorevole e ha già più volte chiesto la riapertura al traffico nei giorni feriali (compreso il sabato mattina). “Per questo è necessario partire subito dalla questione parcheggi. In particolare quelli blu: la maggior parte dei parchimetri siano stati installati nel centro storico figlinese. La gratuità dei primi 15 minuti non ha comportato perdite, ma come rilevabile dagli incassi un aumento degli stessi, perlomeno durante la presenza dell’ausiliare del traffico”.
 
Renzi sottolinea che “il commercio si è spostato anche in altre aree, dove non sono presenti parcheggi a pagamento, e dove la viabilità è stata agevolata da nuove strade e rotatorie. In questi decenni il centro storico ha contribuito alle casse del comune e adesso deve avere pari dignità delle aree commerciali” prosegue l’esponente di minoranza.
 
Da qui nasce la proposta che è l’oggetto dell’ordine del giorno: rivedere i posti blu. “La vicinanza di parcheggi a parchimetro orario gratuito, o a pagamento, non si danneggiano l’un con l’altro, come rilevabile dagli incassi dall’unica zona mista presente, cioè piazza delle Vetreria. Inoltre i parcheggi a disco orario gratuito consentirebbero anche le normali attività giornaliere ai residenti.
 
Per questo chiede “che i posti auto adibiti a parcheggi in centro storico (situati dentro le mura cittadine) siano utilizzati non solo col parchimetro a pagamento, ma siano tutti reimpiegati con l’alternanza del 50% a disco orario gratuito per un massimo di 1 ora dalle ore 8 alle ore 20 di tutti i giorni feriali e il 50% a parchimetro a pagamento con i primi 15 minuti gratuiti”. E per le eventuali perdite, Renzi non ha dubbi: “Dovrebbero essere coperte con l’istallazione di nuovi parcheggi a pagamento lontani dal centro storico”.     

Articoli correlati