01, Ottobre, 2022

Carta dei comuni rurali d’Europa, Bucine rappresenta l’Italia nel meeting annuale 2019 in Estonia

Più lette

In Vetrina

Il comune di Bucine ha partecipato a Polva, città estone, con una delegazione composta da quattro adulti e quattro giovani, presieduta dal sindaco Nicola Benini, al meeting annuale della Carta dei Comuni Rurali d’Europa. “Una preziosa occasione per il confronto tra i popoli dei paesi europei”

Ha partecipato anche il comune di Bucine al meeting annuale di luglio tra i paesi facenti parte della Carta dei Comuni Rurali d'Europa, un'associazione di 28 comuni europei che ha lo scopo di promuovere la conoscenza, lo scambio e il confronto tra realtà e persone provenienti dai diversi stati europei.

Quest'anno l'incontro di quattro giorni si è svolto a Polva, una cittadina dell'Estonia che ha ospitato la delegazione di Bucine composta dal sindaco, Nicola Benini, assieme a 4 adulti e 4 giovani, i quali sono stati accolti nelle case di famiglie locali per tutta la durata del meeting, permettendo, così, di venire a contatto diretto con usi e tradizioni del paese.

 

 

Tante le iniziative e attività tra rappresentanti e partecipanti, tutte rivolte allo scambio interculturale: dopo la cerimonia di apertura di venerdì 19 luglio, con una coloratissima parata delle delegazioni europee, si sono svolte attività di work-shop in inglese, differenziate fra adulti e giovani, che hanno stimoltato socializzazione, confronto e conoscenza tra le diverse realtà europe. In serata, tutte le delegazioni hanno partecipato con i loro prodotti tradizionali locali ad un evento culinario nella cittadina di Mooste. La delegazione di Bucine ha proposto l’assaggio di olio di oliva, vino, formaggio, salumi e pane, prodotti da aziende del territorio.

Sabato 20 i sindaci delle varie delegazioni hanno partecipato ad un meeting inerente alle varie tematiche europee e sulle future attività della Carta dei Comuni Rurali, mentre ai gruppi degli adulti e dei giovani è stata proposta la realizzazione di tavoli tematici nei quali confrontarsi sui temi più caldi, quali l’integrazione, la Brexit e il futuro della comunità europea. La giornata si è poi conclusa con il festival "Harmoonika", un evento musicale con protagoniste le fisarmoniche dei diversi paesi europei, molto conosciuto ed acclamato dagli estoni.

 

 

Domenica 21, dopo la celebrazione della messa luterana, le delegazioni hanno visitato Tartu, considerata la capitale del sud del paese: una città molto vitale per la presenza dell’antica e prestigiosa università e sede di diverse accademie. Il meeting si è concluso in serata, con una cena di saluto da parte del sindaco di Polva a tutti i colleghi e le delegazioni dei comuni rurali.

"Il meeting annuale della Carta dei Comuni Rurali d'Europa è stata una preziosa occasione, oltre che di conoscenza del paese baltico e delle sue tradizioni, di confronto diretto tra i popoli dei vari paesi europei – affermano i partecipanti della delegazione di Bucine – ma anche di condivisione di alcuni ideali di cittadinanza europea e una grande possibilità di stabilire relazioni sociali con altri paesi, un punto di partenza per ulteriori scambi o progetti culturali."

 

Articoli correlati