07, Agosto, 2022

Calano i ricoveri per Covid, il Serristori rimane uno dei presidi di riferimento con ancora 15 posti letto

Più lette

In Vetrina

Ponte a Niccheri e il Serristori di Figline restano in questo momento i due ospedali di riferimento Covid nell’area fiorentina, in questa fase in cui stanno calando i ricoveri e la pressione sul sistema ospedaliero. “Rimane Santa Maria Annunziata – spiega la Asl – l’ospedale di riferimento Covid in area fiorentina, con la chiusura ieri pomeriggio anche dell’ultimo reparto Covid al San Giovanni di Dio”.

Con gli attuali 13 letti di degenza ordinaria e 6 posti letto a disposizione in terapia intensiva, l’ospedale di Ponte a Niccheri ha riconvertito completamente le sue Medicine ed ha lasciato un solo reparto, la Medicina E, con 13 posti letto a disposizione per i pazienti Covid. Nei mesi della nuova ondata pandemica, Santa Maria Annunziata era arrivata fino a 86 posti letto di degenza ordinaria. Altro ospedale che tra Firenze e città metropolitana resta a disposizione per i pazienti Covid, è il Serristori con 15 posti letto di degenza ordinaria in Medicina B.

D’ora in poi, dunque, pazienti che si presenteranno al Dea del San Giovanni di Dio positivi al Covid, saranno trasferiti a Ponte a Niccheri qualora le condizioni respiratorie e cliniche in generale richiedano un ricovero in High Care. In caso diverso i pazienti saranno mantenuti in bolla per il trasferimento, all’indomani o quando le condizioni lo consentiranno, presso strutture di Low Care. La scorsa settimana aveva chiuso anche l’ultimo reparto Covid in Santa Maria Nuova sia di degenza ordinaria che di terapia intensiva.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati