25, Giugno, 2024

Ballottaggio, tre giorni al voto. Sfida fra Ricci e Chiassai, con l’incognita dell’affluenza

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Domenica si vota di nuovo, a Montevarchi, dalle 7 alle 23: la sfida per scegliere il prossimo sindaco vede contrapposti Silvia Chiassai (che parte avanti) e Paolo Ricci. In bilico fra web e realtà, ultimi giorni di campagna elettorale serratissimi. Il confronto con cinque anni fa

Sono gli ultimi tre giorni di campagna elettorale, quelli più impegnativi. Per Paolo Ricci e Silvia Chiassai l'agenda è fitta di appuntamenti, iniziative pubbliche, confronti con i cittadini nel capoluogo e nelle frazioni. Una vera caccia all'ultimo voto, all'ultimo indeciso, che si combatte anche on line: specialmente sui social network, facebook in testa, dove si rincorrono proclami, spot elettorali, dibattiti fra candidati e sostenitori. È l'epilogo di settimane di campagna elettorale per una tornata amministrativa che, dopo il voto di domenica 5 giugno, ora vede soltanto due contendenti.

Silvia Chiassai (nella scheda elettorale il suo nome sarà sul lato destro) parte avanti: al primo turno, infatti, i voti personali in suo favore sono stati 3851. È alla guida di una coalizione di liste civiche e di centrodestra, che comprende Prima Montevarchi, Forza Italia, Montevarchi in Salute e Lega Nord. 

Paolo Ricci (sorteggiato invece sul lato sinistro della scheda di domenica) è costretto alla rincorsa. Al primo turno ha racimolato 3481 voti personali. La sua coalizione di liste civiche e di centrosinistra comprende Partito Democratico, Avanti Montevarchi e Montevarchi Futura. 

Sarà anche il dato sull'affluenza, a giocare un ruolo importante al ballottaggio. Al primo turno, domenica 5 giugno, hanno votato 11666 cittadini, pari al 64% circa degli aventi diritto. Storicamente, il secondo turno registra un calo: cinque anni fa, ad esempio, sempre a Montevarchi, dei 13282 votanti al primo turno (il 73%), al ballottaggio tornarono a votare in 10406 (il 57%). Grasso che partiva in vantaggio (5142 voti al primo turno) ne perse qualcuno, vincendo al ballottaggio con 5024 voti. Caciulli che invece era indietro (3149 preferenze al primo turno) recuperò buona parte del distacco ma perse la sfida, chiudendo con 4799 voti. 

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati