20, Luglio, 2024

Anche la Supercoppa di Eccellenza è preda dell’Aquila

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La compagine Montevarchina si aggiudica la Supercoppa di Eccellenza allo stadio Due Strade di Firenze, vincendo il triangolare contro Baldaccio Bruni e Serravezza.

Un ultimo impegno onorato, nella stagione del ritorno in Serie D, per l’Aquila Montevarchi, in campo a partire dalle 18 di questo pomeriggio nel triangolare destinato ad assegnare la seconda edizione della Supercoppa di Eccellenza “Giovanni Giandonati”.
Si contendevano infatti il trofeo la compagine Valdarnese vincitrice (già con quattro giornate di anticipo) del Girone B di Eccellenza Toscana, la Baldaccio Bruni vincitrice della Coppa Italia di Categoria e il Serravezza, che ha concluso al primo posto del Girone A. Lo scorso anno, nella prime edizione del trofeo, era stata la Rignanese ad imporsi contro Real Forte Querceta e Larcianese.

Una formula piuttosto particolare (sfide incrociate per 45 minuti ciascuna, tra le tre formazioni) ed un orario non certo agevole a livello di potenziale partecipazione (il tardo pomeriggio di un pomeriggio infrasettimanale), non hanno scoraggiato i tifosi Montevarchini giunti numerosi quanto calorosi allo stadio fiorentino delle Due Strade, in rappresentanza principalmente dei gruppi ultras organizzati che fanno capo alla Curva Sud Vasco Farolfi.

A pochi giorni dalla festa cittadina organizzata dalla società presso lo stadio montevarchino intitolato a Gastone Brilli Peri, dove numerosi sportivi e simpatizzanti hanno reso onore all’impresa compiuta in questa stagione dai ragazzi di Athos Rigucci, i Rossoblù hanno potuto di nuovo e definitivamente alzare l’ultimo trofeo stagionale a disposizione.

Sono circa 200 i Montevarchini accorsi questo pomeriggio a Firenze. Nella prima delle sfide in programma, l’Aquila affronta il Serravezza, portandosi in vantaggio quasi subito con un tiro di Mannella, probabilmente deviato dalla difesa. La seconda rete non tarda ad arrivare, la realizza Monaci portando i Rossoblù in vantaggio per due a zero.

La prima partita si chiude così, e la sconfitta del Serravezza con la Baldaccio Bruni per zero a uno, rende decisiva la terza partita prevista tra quest’ultimi e l’Aquila Montevarchi.

 

 

Il Montevarchi scende in campo per i quarantacinque minuti decisivi, stavolta con la maglia consueta, quella con i colori sociali Rossoblù. Dopo circa quindici minuti di gioco si porta in vantaggio per uno a zero, stavolta con rete di Daveri.

Il risultato resta inchiodato fino alla conclusione della sfida, con i ragazzi di Athos Rigucci che sia contro la Baldaccio Bruni che nel primo incontro con il Serravezza, dominano il possesso palla e controllano le sfide. Nelle ultimissime battute, a suggello della giornata, Mannelli fissa il risultato sul definitivo due a zero.

Vittoria meritatissima e trofeo conquistato dopo quattro minuti di recupero concessi dal Direttore di Gara, in quella che rappresenta l’ultima sfida ufficiale della stagione 2016/2017 per i Rossoblù.

Articoli correlati