30, Novembre, 2022

Ambra, Resco e Ideal Club ancora in corsa per il secondo posto

Più lette

In Vetrina

Ambra costretto a vincere contro il Rassina penultimo. Derby fra Vaggio Piandiscò e Traiana: padroni di casa per la salvezza diretta, terranuovesi per i playoff. Il Badia Agnano riceve il Talla. Per la Resco Reggello c’è l’insidiosa trasferta di Montaione, Ideal Club Incisa ospite della Rontese. L’Olimpia Palazzolo deve battere il San Godenzo per lasciare l’ultimo posto

Il primo posto è ormai praticamente irraggiungibile, ma il secondo è lì alla portata. Per questo l’Ambra non può fallire la sfida sul campo del Rassina, penultimo, se vuole tenere viva la speranza di sorpassare il Lucignano, al momento a +2 in classifica. Anche la Traiana fa la sua corsa sul Lucignano: i terranuovesi, quinti a pari merito con il Cortona, inseguono l’ultima piazza utile per i playoff ma devono riuscire ad assottigliare il distacco dalla seconda che al momento è proprio di 10 punti, il minimo per far scattare la “forbice” e quindi non disputare gli spareggi per la promozione. Saranno impegnati nel delicato derby sul campo del Vaggio Piandiscò che al contrario vuole far scattare la forbice nei confronti della penultima in modo da salvarsi senza passare per i playout. Il Badia Agnano riceve il Talla per la sfida tra due squadre che non hanno più nulla da chiedere al campionato.

Playoff molto vicini per Resco Reggello e Ideal Club Incisa, entrambe ancora in corsa per un secondo posto distante due e tre lunghezze rispettivamente. L’Ideal Club, quinta, è attesa dalla trasferta sul campo della Rontese contro una squadra ormai al sicuro ma non per questo già rilassata, come dimostrano i sei risultati utili consecutivi delle ultime giornate. Più a rischio la trasferta dei reggellesi a Montaione: i locali mancano la vittoria da sette giornate ma ne hanno bisogno ora più che mai per abbandonare in  extremis la zona playout. Speranze minime di farlo per l’Olimpia Palazzolo che punta però a lasciare l’ultimo posto ed evitare dunque la retrocessione diretta. Il San Godenzo è già salvo e non ha più obiettivi da inseguire: gli incisani devono approfittarne.
 

Articoli correlati