19, Aprile, 2024

Castelfranco Piandiscò, la prima auto elettrica con fondi del Consiglio regionale. Mazzeo: “Sosteniamo i piccoli comuni nella conversione green”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Anche il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, ha partecipato ieri in piazza Indipendenza a Pian di Scò, all’inaugurazione del primo veicolo elettrico in dotazione al Comune di Castelfranco Piandiscò, insieme al sindaco Cacioli e agli assessori della giunta. Il mezzo, che sarà destinato agli uffici comunali, è stato acquistato grazie ai contributi previsti dalla legge 4/2023, finanziata con i risparmi della politica messi in atto dal Consiglio regionale; si tratta di una city car Dacia Spring al cento per cento elettrica, costata 21mila 500 euro, alla quale il Consiglio regionale ha contribuito con la somma di 15mila euro.

“È una scelta chiara: la battaglia contro il cambiamento climatico si può vincere soltanto tutti insieme – ha dichiarato il presidente Mazzeo –. Partiamo noi, come amministrazioni pubbliche a cambiare le nostre flotte auto. Lo facciamo, sostenendo i Comuni più piccoli, che hanno bisogno della vicinanza della Regione, altrimenti non potrebbero farcela. Ringrazio il sindaco Cacioli per averci creduto. Mi auguro che nei prossimi mesi possano arrivare risorse dall’Europa”.

Il sindaco di Castelfranco Piandiscò, Enzo Cacioli, ha aggiunto: “Si tratta del nostro primo passo verso la conversione del parco auto del Comune. Siamo all’avanguardia dal punto di vista del cambiamento climatico. Ringrazio il presidente Mazzeo, esprimo la nostra gratitudine alla Regione per aver intrapreso con convinzione la strada del cambiamento energetico”.

L’Assessore al Bilancio e all’Ambiente Niccolò Innocenti ha commentato: “L’acquisto della prima auto elettrica si integra perfettamente con la strategia di riduzione dell’impatto ambientale adottata dall’Amministrazione Comunale. In questi anni abbiamo effettuato molti interventi che vanno nella direzione del ‘net zero’ andando a efficientare gli edifici scolastici e sportivi, installando circa 50Kw di impianti fotovoltaici e sostituendo il 50% degli impianti di illuminazione pubblica con nuovi lampioni a LED, con un investimento totale di circa un milione di euro. Riteniamo che la sostituzione graduale del parco macchine comunale con veicoli a trazione elettrica possa essere un ulteriore tassello che si incastra perfettamente in questa strategia che potrà portare effetti positivi sia in termini di bilancio che soprattutto in termini di ambientali. Ringraziamo anche la Regione Toscana per il contributo”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati