09, Agosto, 2022

La lista civica sollecita l’adesione del consiglio alla mozione per la richiesta del Registro dei tumori

Più lette

In Vetrina

Sono altre tre, poi, le richieste rivolte al sindaco e che verranno presentate nella seduta consiliare di mercoledì 26 novembre

Anche la lista civica Castelfranco Piandiscò presenta in consiglio comunale la mozione con la quale si chiede al sindaco di attivarsi per la realizzazione del Registro dei Tumori anche in Valdarno e nella provincia di Arezzo.  La lista aderisce così al documento redatto da Cresce San Giovanni,  Democratici e Progressisti, Terranuova in Comune e che il gruppo consiliare montevarchino ha già presentato ottenendo l'approvazione all'unanimità.

"Abbiamo presentato una mozione al Sindaco, nella speranza che venga approvata all’unanimità – scrive la Lista civica – affinché anche il Comune di Castelfranco Piandiscò richieda con atto formale alla Asl competente, l’istituzione di un Registro dei tumori per l’area del Valdarno. Sappiamo esserci un’alta incidenza di casi di tumore ed è di fondamentale rilevanza valutare e mettere a conoscenza le amministrazioni della vallata, di quali siano i fattori scatenanti per procedere con azioni di controllo delle emissioni nell’aria e nelle acque e se necessario con interventi efficaci e immediati per invertire la situazione".

Sono altre tre le richieste rivolte al sindaco.

"Chiediamo inoltre che i cittadini siano informati di quanto ci costa ora il sindaco del comune unico. Se Cacioli ha scelto di fare il sindaco a “tempo pieno” o se risulta essere ancora in servizio presso l’Ente di cui è dipendente; se l’Ente di cui è dipendente richiede il rimborso dal Comune dei permessi per svolgere la carica di Sindaco; in caso affermativo, chiediamo di conoscere le somme rimborsate mensilmente all’Ente presso cui presta servizio il Sindaco stesso e quale sia la sua indennità".

"Con delibera n. 89 del 28.10.2014 il Comune si è dotato di un addetto stampa al costo di 900 euro al mese. Abbiamo chiesto al Sindaco se è stato fatto un bando pubblico per il conferimento dell’incarico e se sono stati esaminati altri curricola. Chiederemo se l’amministrazione intenda avvalersi di questo addetto stampa anche per l’anno 2015 e se l’addetto stampa sarà a disposizione solo della maggioranza o anche delle opposizioni, ricoprendo anch’esse compiti istituzionali nell’ente e negli organismi collegati".

Infine la lista chiede l'installazione di alcune pensiline nelle scuole per riparare gli aluncci in caso di pioggia.

 

Articoli correlati