28, Giugno, 2022

Accordo Asl10-Frate Sole, arriva l’esposto alla Magistratura. Iniziativa congiunta delle opposizioni

Più lette

In Vetrina

L’esposto porta le firme di Clara Mugnai del Comitato Salvare il Serristori, e dei consiglieri Trambusti della Lista Civica; Naimi e Caramello del M5S; e Lombardi di Idea Comune. Nel mirino i 461mila euro che la Asl paga a Frate Sole per 45 interventi di chirurgia ortopedica, come stabilito dalla contestatissima delibera n. 556/2014

Un esposto alla magistratura sull'accordo tra la Asl10 e la clinica privata figlinese Frate Sole, quell'accordo cioè che prevede una spesa dell'Azienda sanitaria pari a 461mila euro per dirottare, nella struttura privata, interventi all'anca e al ginocchio. 

A presentarlo sono state le opposizioni figlinesi, insieme. L'esposto porta infatti le firme dei consiglieri comunali Valentina Trambusti della Lista Civica Salvare il Serristori; Lorenzo Naimi e Piero Caramello del M5S; Simone Lombardi di Idea Comune; e di Clara Mugnai, come rappresentante invece del Comitato Salvare il Serristori. 

Al centro di tutto resta quella delibera (la numero 556 del 2014) con cui l'Azienda sanitaria fiorentina impegna la cifra di 461mila euro per far eseguire dalla clinica Frate Sole interventi all'anca e al ginocchio, 45 in tutto quelli programmati, per abbattere così le proprie liste di attesa. 

Prima di arrivare a depositare l'esposto, il Comitato Salvare il Serristori aveva chiesto anche al primo cittadino di Figline e Incisa, Giulia Mugnai, di intervenire, per ottenere la revoca della delibera, chiedendo alla direzione dell’Asf l’immediata revoca dell’atto. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati