26, Maggio, 2022

“Sui sentieri della libertà”, torna la passeggiata antifascista a Pian d’Albero con gli studenti delle scuole

spot_img

Più lette

Venerdì 13 maggio torna la passeggiata della memoria “Sui sentieri della libertà”, in occasione del 77° anniversario della Liberazione dal regime nazi-fascista. La camminata, che come ogni anno coinvolgerà centinaia di studenti del territorio, raggiungerà come sempre casa Cavicchi in località Pian d’Albero, dove il 20 giugno del ‘44 si consumò una delle stragi naziste più sanguinarie del territorio, con l’assassinio di 39 persone tra partigiani appartenenti alla Brigata Sinigaglia, e i membri della famiglia Cavicchi che li aveva ospitati, compreso il quindicenne Aronne.

La manifestazione è organizzata dall’Istituto comprensivo Gobetti-Volta di Bagno a Ripoli, dalle sezioni dell’Anpi di Bagno a Ripoli, Firenze-Gavinana, Figline-Incisa, Rignano, Reggello e Ponte a Ema, e si svolge con il patrocinio dei Comuni di Figline e Incisa Valdarno, Bagno a Ripoli, Rignano sull’Arno e Greve in Chianti. All’iniziativa parteciperanno gli alunni del Gobetti-Volta, gli studenti dell’Istituto comprensivo Teresa Mattei e dell’Istituto comprensivo Antonino Caponnetto di Bagno a Ripoli e gli studenti dell’Isis Vasari di Figline.

Da Poggio alla Croce la partenza per la passeggiata avverrà alle 9,30, poi all’arrivo a Pian d’Albero si svolgeranno una Rappresentazione Teatrale a cura della Compagnia Teatrale di Ponte a Ema e l’intervento musicale di Alessandro Tanini e Donatella Elisacci. Seguiranno alcune testimonianze sulla Resistenza. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Collaborano all’iniziativa le sezioni soci Unicoop di Bagno a Ripoli, Figline-Rignano sull’Arno che contribuiscono alla manifestazione fornendo un ristoro; il Gruppo Trekking di Bagno a Ripoli che fornisce guida ed assistenza durante il percorso a piedi; CRC Antella e Circolo Arci “Guglielmo Ghiandelli”, Cellai; la VAB di Rignano, la Misericordia di Antella, la Fratellenza Popolare di Grassina, CRI di Incisa, Misericordia di Badia a Ripoli, GAIB di Figline che forniscono i mezzi fuoristrada e assistenza per il trasporto dei materiali e delle persone che non possono affrontare il percorso a piedi.

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati