20, Luglio, 2024

San Giovanni, dal 21 al 24 giugno il centro storico torna ad animarsi con la Festa della Musica

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Venerdì 21 giugno si celebra la Festa Europea della Musica, e per l’occasione, San Giovanni Valdarno si prepara ad accogliere una serie di spettacoli, eventi e appuntamenti che si protrarranno fino a lunedì 24 giugno, giorno in cui si festeggia il Patrono della città. L’edizione 2024 promette di essere un’autentica esplosione di suoni e colori, animando le antiche vie e piazze del centro storico.

Organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con Materiali Sonori e il Comune di San Giovanni Valdarno, e sostenuta dalla Fondazione CR Firenze nell’ambito del bando “Spettacolo dal Vivo 2024”, la Festa della Musica offre un programma ricco e variegato, pensato per soddisfare tutti i gusti musicali.

Programma degli eventi

Venerdì 21 giugno: ore 16.30: Presso l’oratorio Don Bosco, “Mondo Rap – un modo alternativo di fare prevenzione”, un progetto legato al piano regionale di contrasto al gioco d’azzardo “I Cantieri della Creatività” zona Valdarno; dalle 17.30 alle 24.00: Più di 30 musicisti animeranno le strade con esibizioni dal vivo. Tra gli artisti in programma: MyAmy, Frastono, associazione Paro Paro, Bag Semiacustic Trio, gli alLIGAtori, YellowPecore, Punkcake, Albasia, La Fabbrica, Desyree, Marcelo Beso, Filtermat, Laila & Giselle, Leo Max, Sandra Piomboni con Monica Barghini, associazione culturale Masaccio; ore 21.15: Concerto per soprano e pianoforte presso la Sala La Nonziata con la cantante russa Elisaveta Shuvalova e il pianista Luca Forlani, organizzato dall’Accademia Musicale Valdarnese.

Sabato 22 giugno. Durante tutto il giorno: Performance musicali di The Soul Refiners, Pino the Music Doctor, Gennaro Iannicelli, Pink Frog Project, Roby J & Katiuscia, Spritzer Band, Ciacciabanda, Mr. Cadillac, Plug & Play, Lau&Olly, Diamanti Neri, Soul Circle, Paolo “Gigio” Balestri & Simone Deventi; ore 21.00: Concerti in Piazza Cavour con Jole & Leo Di Dante e il progetto “Leopard Vjolet” e la band dell’australiano Alan Pace.

Domenica 23 giugno. Dalle 21.00: Esibizione della Bridge Boys Band (BBB) con un viaggio musicale nel rock e blues dagli anni ’60 agli anni ’90, proponendo brani di Beatles, Jimi Hendrix, Doors, Rolling Stones, Cream, Ligabue, ZZ Top, Steve Ray Vaughan, e Gary Moore.

Lunedì 24 giugno. Ore 21.15: In Piazza Masaccio, tradizionale concerto della Banda del Concerto Comunale in onore del Patrono di San Giovanni Valdarno.

L’evento, che segna l’inizio di un’estate sangiovannese ricca di appuntamenti culturali, è gratuito e aperto a tutti. Oltre alla musica, l’atmosfera sarà arricchita dalla partecipazione di dj, performer teatrali e associazioni locali, rendendo la festa un’occasione imperdibile per cittadini e turisti di vivere momenti di pura gioia e condivisione.

 

Il sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi:” Anche in questo 2024 aderiamo con entusiasmo alla Festa europea della Musica proponendo una serie di iniziative di prestigio e di interesse popolare gratuite, che animeranno il centro storico”, le parole del sindaco di San Giovanni Valdarno Valentina Vadi. “Come ogni anno saranno presenti in calendario un evento di musica classica organizzato dalla Accademia Musicale Valdarnese e il tradizionale concerto del 24 di giugno della Banda del concerto comunale. Ma seguendo il modello che si è rivelato vincente delle passate edizioni, sono in programma due giorni (21 e 22 giugno) dedicati agli artisti di strada (musicisti, attori, artisti) che si esibiranno in tutto il Centro storico dal tardo pomeriggio fino alla mezzanotte, trasformando le strade e le vie cittadine in un grande palcoscenico a cielo aperto. Ringraziamo la Pro Loco e Materiali Sonori che, insieme a numerose associazioni, hanno contribuito alla organizzazione della Festa della Musica. Eventi di questo tipo hanno anche lo scopo di rendere vivo ed attrattivo il centro storico e supportare le attività commerciali”.

Massimo Pellegrini, presidente Pro Loco:””Con la Festa della Musica, La Musica in strada saluteremo l’inizio dell’estate celebrando il linguaggio universale della musica e vivendo insieme serate all’insegna del divertimento, della cultura e dell’inclusività”.

Giampiero Bigazzi, Materiali Sonori:“L’obiettivo è quello di sostituire i rumori di tutti i giorni con una vera e propria colonna sonora cittadina, dove la musica è concepita come mezzo d’incontro sociale e culturale e veicolo di espressione e comunicazione libera ed eterogenea”.

Andrea Turini, Accademia musicale Valdarnese:” Un duo giovanissimo in grande ascesa. Presenteranno un programma incentrato sulle ‘arie da camera’. Invito i cittadini a prendere parte all’iniziativa per godere della loro musica.”

Articoli correlati