15, Aprile, 2024

“Piombo con piombo”. Presentazione del libro curato da Giorgio Sacchetti

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il volume ”Piombo con piombo. Il 1921 e la guerra civile italiana”, a cura di Giorgio Sacchetti verrà presentato a Palomar sabato 25 marzo alle 16.30 nell’ambito delle  iniziative della rassegna per la promozione della lettura Le Piazze del Sapere. A seguito dei due convegni svoltisi nel 2021 a San Giovanni Valdarno e a Reggio Emilia si avvale di nuovi contributi per riflettere sugli avvenimenti del 1921 e sulla violenza politica che caratterizzò quell’anno.

Argomento e ottica del volume
Il volume propone una lettura del 1921 – anno dello squadrismo fascista e delle insorgenze operaie e contadine – attraverso le due lenti della violenza politica e della guerra civile italiana, e ne colloca le ragioni all’interno di un ciclo di lunga durata esaminandone prodromi e lasciti, nonché gli sviluppi successivi fino al tardo Novecento, come ad esempio il nesso tra violenza e ideologie rivoluzionarie. Il testo, oltre ad affrontare questioni interpretative, pone particolare attenzione ai casi territoriali, fra cui la Toscana e il Valdarno, e dedica una sezione (“Rappresentare il 1921”) al metodo storiografico della Public History, offrendo così un contributo per la storia culturale e sociale della violenza politica in età contemporanea.

Il curatore Giorgio Sacchetti, storico del movimento sindacale che insegna storia culturale e sociale dell’età contemporanea all’Università di Firenze: Il volume riunisce e integra gli atti di due giornate di studio realizzate con la collaborazione di Fabio Fabbri nell’ambito delle attività promosse dall’Archivio Famiglia Berneri-Chessa di Reggio Emilia. La prima, organizzata dal Comune di San Giovanni Valdarno con la collaborazione dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri e dello stesso Archivio Berneri, patrocinata dalla Regione Toscana oltre che dai Comuni di Cavriglia, Empoli e Foiano della Chiana si è tenuta il 20 marzo 2021 e ha affrontato il tema ‘Guerra civile in Toscana. 1921-2021. Riflessioni sulla violenza politica’. La seconda su ‘1921-2021. Riflessioni sulla guerra civile italiana. Anarchismo e violenza politica’. Il testo raccoglie il contributo attivo di oltre quaranta studiose e studiosi di vari istituti di ricerca e università europee e italiane, ma anche di storici di formazione non accademica. I risultati scientifici sottolineano la centrale importanza che sta assumendo il dibattito storiografico sul periodo compreso tra la Prima guerra mondiale e l’avvento del fascismo in Italia”.

Fabio Franchi, assessore alla cultura:”Siamo molto lieti di annunciare la presentazione di questo volume; pensato con l’obiettivo di raccogliere gli atti dei due convegni svoltisi nel 2021 per riflettere sugli avvenimenti del 1921 e sulla violenza politica che caratterizzò quell’anno, in questo anno e mezzo di redazione ha finito – grazie all’ottimo lavoro del curatore, il professor Giorgio Sacchetti – per arricchirsi ancora di più di nuovi e ulteriori contributi rispetto a quelli presentati ai due convegni. L’importanza del volume e degli studi in esso raccolti stanno non solo nella chiave di lettura che di quell’anno e di quegli eventi si vuole rappresentare, ma anche nello spazio dato a nuove ed efficacissime modalità di narrare la storia e rappresentare i fatti storici, di particolare rilievo sotto il profilo didattico (la cosiddetta public history), e negli approfondimenti legati anche alla storia sociale, alla storia del costume, alla storia delle arti e alla storia del cinema di quegli anni.”

Conclude Franchi:” Un lavoro di altissimo livello sotto il punto di vista storico, scientifico e più in generale culturale, del quale ringraziamo in primis il curatore, Giorgio Sacchetti, tutti gli autori dei vari contributi, e l’editore Carocci, tra le case editrici più prestigiose per la saggistica, per i cui tipi il volume è stato pubblicato.” Nel volume sono contenuti saggi e contributi di Enrico Acciai, Francesco Bellacci, Paola Bertoncini, Lorenzo Bertucelli, Marco Betti, Giulio Bigozzi, Laura Bottai, Roberto Carocci, Mirco Carrattieri, Paul Corner, Fabio Degli Esposti, Pietro Di Paola, Fabio Fabbri, John Foot, Andrea Giaconi, Ivano Granata, Salvatore Mannino, Pietro Masiello, Iara Meloni, Luigi Nepi, Guido Panvini, Elena Papadia, Paolo Pezzino, Andrea Rapini, Giorgio Sacchetti, Antonio Senta, Emanuele Upini, Andrea Ventura, Rodolfo Vittori.

Articoli correlati