27, Maggio, 2024

Concorso ‘Una questione di sguardi’, premiati gli studenti vincitori. Primo premio a Marco Meacci, dei Licei Giovanni da San Giovanni

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sono stati premiati ieri alla Leopolda, a Firenze, i giovani studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado vincitori del concorso “Una questione di sguardi”: una premiazione avvenuta nell’ambito della seconda edizione di Testo, l’appuntamento sull’editoria organizzato da Pitti Immagine in collaborazione con Stazione Leopolda, da un’idea di Todo Modo.

La competizione letteraria è stata indetta in occasione della mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura” da Fondazione Roberto Longhi, Comune di San Giovanni, Regione Toscana, Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie, Anisa – Associazione nazionale insegnanti di storia dell’arte, Testo, Santa Maddalena Foundation e Todo Modo DiLà. Sono intervenuti alla premiazione Carl Brandon Strehlke, curatore emerito del Philadelphia Museum of Art nonché curatore del catalogo e della mostra di San Giovanni Valdarno, Cristina Acidini, presidente della fondazione Roberto Longhi e Maria Luisa Pacelli, membro della giuria. Ad aprire l’iniziativa e a consegnare i riconoscimenti agli studenti e alle studentesse, il sindaco di San Giovanni Valdarno Valentina Vadi.

Il primo premio è stato assegnato a Marco Meacci del liceo scientifico Internazionale, Licei Giovanni da San Giovanni; il secondo gradino del podio è stato conquistato da Eleonora Trovato sempre del liceo scientifico internazionale Licei Giovanni da San Giovanni e il terzo premio è andato a Chiara Francesconi del liceo classico e linguistico G. Carducci di Viareggio.

Dato l’alto livello degli elaborati, la giuria ha anche deciso di assegnare alcune menzioni speciali: Marta Benedetta Benocci dell’Isis Giovanni da Castiglione, Castiglion Fiorentino, Marco Del Pino del liceo scientifico internazionale, Licei Giovanni da San Giovanni, Lucrezia Maddaluni del liceo scientifico internazionale, Licei Giovanni da San Giovanni, Emanuela Zoanni del liceo artistico G. Terragni di Como, Emma Mealli del liceo scientifico internazionale, Licei Giovanni da San Giovanni e il giovane Lorenzo Vasai dell’istituto comprensivo Dante Alighieri scuole medie di Castelnuovo, Cavriglia.

Pensato sulla falsariga del concorso nazionale istituito nel 1959 da Anisa, la cui giuria era presieduta dallo storico e critico d’arte Roberto Longhi, i partecipanti al concorso “Una questione di sguardi” sono stati invitati a produrre un testo ispirato a due delle opere che erano esposte nella mostra promossa dal Comune di San Giovanni Valdarno e inserita nel progetto “Terre degli Uffizi”, ideato e realizzato da Gallerie degli Uffizi e Fondazione CR Firenze, all’interno delle rispettive iniziative Uffizi Diffusi e Piccoli Grandi Musei: la Madonna del Solletico di Masaccio (di proprietà delle Gallerie degli Uffizi) o l’Annunciazione di Beato Angelico (Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie, San Giovanni).

Sulla base dell’osservazione delle opere i ragazzi hanno prodotto un saggio per descrivere e interpretare a loro modo le due opere d’arte. Hanno partecipato 72 studenti. Gli elaborati sono stati esaminati da una giuria composta dal presidente dell’Università Statale di Milano Giovanni Agosti, dallo scrittore e poeta, professore della Rice University a Houston in Texas Andrea Bajani, da Keith Christiansen curatore emerito del Metropolitan Museum di New York, dalla direttrice della Pinacoteca nazionale di Bologna Maria Luisa Pacelli e dalla Presidente di Anisa per l’educazione all’arte – Aps Clara Rech. La gestione del concorso è stata curata inoltre dalla libreria Todo Modo Dilà di Firenze, nelle persone di Maddalena Fossombroni e Carolina Icchero.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati