04, Febbraio, 2023

Lavori sull’Alta Velocità: due giorni di caos per i pendolari. “Un disastro. Fallimentare gestione dei lavori sulla linea”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Si è tradotto in due giorni difficilissimi, per i pendolari valdarnesi, l’annunciato stop al traffico ferroviario dell’Alta Velocità per lavori di installazione del sistema ERTMS, il 27 e il 28 dicembre. Già da ieri, e poi ancora questa mattina, i viaggiatori hanno segnalato treni sovraffollati per far fronte alla cancellazione di altri, ritardi enormi, numerosi disagi.

Molte testimonianze riguardano difficoltà a individuare i treni effettivamente in partenza, come accaduto ieri sera: “Stamani sono andata in biglietteria per sapere se il treno delle 20.24 ci fosse. Mi è stato detto che c’era. In arrivo dava 25 min di ritardo. Sta di fatto che non c’è più stato e per fortuna che ho preso il regionale lento anche se ha ritardo anche questo”. Caso emblematico delle difficoltà, ieri sera, è stato il regionale 4085, partito pesantemente sovraffollato da Firenze verso il Valdarno, e poi fermo a lungo all’altezza di Pontassieve, come testimoniato dai pendolari: “L’ottima organizzazione per i lavori sulla direttissima!! 4 treni in uno!”, “Lo SCHIFOSISSIMO carro-bestiame dopo un’ora dalla teorica partenza è… a Pontassieve”; “fermi prima di entrare a Pontassieve… Si muore di caldo, in ritardo senza un’informazione adeguata… Treno strapieno”. E non solo: “Stessa situazione sul 4111… Tanto è che un ragazzo è appena svenuto”.

Stamattina ancora problemi di comunicazione: “Treno per Arezzo 4099 (indicato come treno sostitutivo per Arezzo), stamani é diventato 4099 per Orte, con un ritardo di 20 minuti. Impossibile sapere a quali stazioni ferma. Incompetenza totale”. E ancora: “Io l’orario l’ho consultato… da San Giovanni Valdarno per Arezzo, eliminati tutti i treni 6.51, 7.10, 7.17… primo treno disponibile 7.35 con un ritardo in aumento di 20 minuti… Spiegazioni della fallimentare gestione dei lavori sulla linea? Forse vuole dire una parola anche l’assessore Stefano Baccelli?”.

Testimonianze e foto sono tratte dalla pagina facebook Comitato Pendolari Valdarno Direttissima. 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati