04, Dicembre, 2022

Via libera alla modifica al piano delle opere pubbliche, partono quattro progetti dal valore complessivo di 2 milioni e 600mila euro

Più lette

In Vetrina

Con l’approvazione alla Variazione del piano triennale delle opere pubbliche, avvenuta ieri in Consiglio comunale, a Montevarchi prende il via definitivamente l’iter per la realizzazione di quattro importanti interventi da oltre 2 milioni e 600mila euro, finanziati in gran parte con fondi del PNRR, ma per cui si è reso necessario un adeguamento del quadro economico iniziale a causa degli aumenti dei prezzi dei materiali. Verde pubblico, scuole e strade sono i settori di intervento.

“Il nostro Comune – ha spiegato il sindaco Silvia Chiassai Martini – ha dimostrato grande efficienza sia della parte politica che tecnica, che ringrazio per il grande lavoro svolto per il rispetto dei tempi per le molte opere per cui abbiamo ottenuto i fondi del PNRR, partecipando a tutti i bandi e cogliendo ogni opportunità che si è presentata. Un risultato raggiunto grazie alla professionalità dei nostri tecnici e alla determinazione di questa amministrazione, che sta investendo su un piano strategico che mira a dare nuovo impulso per il futuro della città”.

“Nel consiglio Comunale di ieri, abbiamo esaminato un’ulteriore modifica al piano triennale dei lavori pubblici, per poter cofinanziare, con fondi comunali, quattro progetti che saranno presto realizzati, a causa degli aumenti dei prezzi dei materiali che si sono verificati a partire da maggio scorso. Il primo intervento da 470mila euro, di cui 153mila euro finanziati con risorse di bilancio, riguarda la piantumazione di 687 nuovi alberi, un progetto green, finalizzato all’abbattimento delle emissioni climalteranti in ambito urbano, che interesserà il centro abitato, le scuole, alcune aree artigianali, compresa l’area di Montevarchi Nord, lasciata per anni incompleta a seguito del fallimento di Valdarno Sviluppo. Le tipologie di piante scelte per l’assorbimento di fumi, polveri e stoccaggio di Co2, per aiutare il nostro Comune a diventare sempre più sostenibile”.

“La sostituzione del ponte Bailey che collega il quartiere della Ginestra a via della Sugherella, è una delle opere lasciate a se stesse da troppi anni, l’intervento in questo caso prevede un importo di 790mila euro, 400mila dei quali finanziati nell’ambito dei fondi PNRR, mentre 350mila provenienti dalle casse del Comune. Un’operazione – sottolinea la prima cittadina – che permette di mettere in sicurezza un collegamento e favorire il congiungimento con la strada provinciale Chiantigiana”.

“Dopo decenni – ha concluso Chiassai – partiranno anche i lavori per il consolidamento della strada di accesso di Levane alta, un intervento da 430mila euro di cui 330mila finanziati con risorse del PNRR e 100mila con fondi propri, determinante per la sicurezza di questo borgo riqualificato e molto popolato. Infine un intervento fondamentale per la sicurezza dei nostri figli, riguarda la messa in sicurezza degli edifici scolastici per l’antincendio, con un importo complessivo di oltre 960mila euro di cui 662mila con fondi PNRR e 300mila con fondi comunali, che conferma l’impegno per noi prioritario per rendere sicuri e accoglienti gli ambienti frequentati ogni giorno dai nostri ragazzi e guardare al loro futuro”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati