25, Giugno, 2024

Carnevale sangiovannese: tre giornate di sfilate, maschere e divertimento

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il Carnevale di San Giovanni è tornato per essere festeggiato a pieno regime: il centro storico sarà animato per tre giorni dalla tradizionale festa in maschera coi carri allegorici dello Società del Carnevale Sangiovannese. Domenica 12, domenica 19 e martedì 21 febbraio dalle 15 in poi: sfilate, maschere, musica e divertimento grazie a la Società del Carnevale Sangiovannese con la collaborazione e il contributo del Comune di San Giovanni Valdarno e dalla Pro loco cittadina.

Dopo due anni di stop forzato, torna il Carnevale:”Non più mascherine ma solo maschere. Quelle allegre e colorate del Carnevale che lasciano scoperto il sorriso di adulti e bambini.”– afferma la Società del Carnevale Sangiovannese che è riuscita nuovamente ad allestire i carri allegorici e ad organizzare la festa all’insegna del divertimento e della spensieratezza.

Il sindaco Valentina Vadi:”Da domenica 12 febbraio alle 15 riprenderanno le sfilate dei carri mascherati del Carnevale sangiovannese grazie alla Società del Carnevale Sangiovannese che dopo due anni di farmi, finalmente riprende le proprie attività. Siamo felici perché saranno delle domeniche belle quelle di San Giovanni: la mattina con gli Uffizi del Carnevale e il pomeriggio con le sfilate dei carri.”

Domenica 12, domenica 19 e martedi 21 febbraio, dalle ore 15, l’unico obiettivo sarà quello di colorare e animare il centro storico. I volontari hanno lavorato con impegno e passione per un intero anno per rendere indimenticabile il Carnevale 2023, quello della ripartenza.

Mauro Ghibellini, Presidente della Società del Carnevale Sangiovannese:” La colonna sonora sarà affidata al complesso folk LaRanocchia di Orentano, alla “Premiata filarmonica Monterosso di Terricciola” e alla “Sciacchetra’ streeet band” di San Giovanni Valdarno. Re Giocondo,, il carro più grande, come di consueto, aprirà la sfilata e quest’anno sarà un dottore che da un affollato reparto di terapia intensiva, cerca di curare i malati con allegri coriandoli.”

Continua il Presidente:”Il secondo carro, dal titolo “Hotel Transilvania“, ospiterà mostri, streghe e i personaggi della famiglia Addams. Balleranno a terra i ragazzi della scuola Every dance studio. Troviamo poi “Vaccini a go go”: le preziose cure, che portano nomi di vini italiani, sono lasciate in una cantina a fermentare e invecchiare nell’attesa che salga il loro valore. Non poteva mancare infine il carro dei bambini dal titolo “Coriandoli di pace” che sposta l’attenzione su un’altra grande tematica di triste ma necessaria attualità.”

Articoli correlati