29.05.2017  10:12

Serristori, pediatria a singhiozzo. Comitato e Lista: "Indispensabile un secondo medico"

di Monica Campani
Il Comitato e la Lista Salvare il Serristori torna sulla questione della pediatria del Serristori e chiede di nuovo alle istituzionali locali di far sentire la propria voce per il rispetto dei patti territoriali


Manifestazione del 29 aprile

Il Comitato e la Lista Salvare il Serristori torna sulla questione della pediatria del presidio figlinese. Dopo le rassicurazioni dall'azienda sanitaria e dall'assessore regionale Stefania Saccardi sul mantenimento ed il buon funzionamento del reparto e dopo la manifestazione organizzata insieme ai Cobas lo scorso 29 aprile, tornano, a quanto pare, i disservizi.

"Apprendiamo con sconcerto che dall’inizio del mese di maggio questo indispensabile servizio è rimasto chiuso per vari giorni a causa della indisponibilità dell'unico pediatra che presta servizio in questo reparto. Ci risulta inoltre che nei prossimi mesi estivi, da giugno a settembre, siano previsti periodi più o meno lunghi di chiusura della pediatria (sembrebbe 19 giorni a luglio)".

La richiesta di un secondo medico: "Il Comitato e la Lista Serristori ritengono che per assicurare un servizio di assistenza pediatrica efficiente e continuo sia indispensabile l’inserimento nel reparto di un secondo pediatra, in rispetto dei Patti Territoriali che prevedono la presenza in organico di due medici. Ricordando che nel 2016 sono stati assistiti dal P.S. pediatrico quasi 1400 bambini, non è accettabile che questo fondamentale servizio funzioni a singhiozzo, soprattutto nel periodo estivo, anche in funzione dell’alto numero di turisti presenti sul nostro territorio in questi mesi. Il silenzio delle istituzioni su questa circostanza è quanto meno imperdonabile. Un sindaco non può e non deve accettare che si manifestino tali disservizi sul territorio del quale è garante sotto il punto di vista della tutela della salute. Ci aspettiamo una dura presa di posizione con la pretesa che ciò non accada e che la pediatria funzioni a pieno regime per tutta l'estate".

Infine il Comitato e la Lista Salvare il Serristori si rivolgono alle istituzioni: "Chiediamo pertanto a tutte le istituzioni locali, ed in particolare alla Sindaca Mugnai ed ai Sindaci e candidati a Sindaco alle prossime amministrative di Reggello e Rignano, di far sentire la loro voce, pretendendo dai dirigenti dell'Asl Centro Toscana  e dall’assessore Saccardi il rispetto dei Patti Territoriali, con l’inserimento di un secondo medico nel reparto di pediatria del Serristori, in modo da garantire la continuità e la massima efficienza di questo essenziale servizio per la comunità valdarnese".

Politica / Sociale

 
comments powered by Disqus