03.08.2016  14:56

La ragazza deceduta per meningite era stata in vacanza in Toscana: appello alla profilassi

di Glenda Venturini
La ragazza era stata ospite del campeggio "Punta Ala" nel grossetano, una delle località scelta anche da molti valdarnesi. Invito alla profilassi per tutte le persone che dal 21 al 23 luglio erano ospiti del campeggio


commenti

Leggi gli Speciali:  Meningite, l'emergenza in Toscana

Data della notizia:  03.08.2016  14:56

Era stata in vacanza in Toscana, a Punta Ala in provincia di Grosseto, la ragazza romana morta di meningite a Vienna, di rientro dal viaggio a Cracovia in occasione della Giornata mondiale della gioventù. Prima di partire per la Polonia, il 24 luglio, era stata in vacanza in Maremma, dal 9 al 23 luglio, ospite del campeggio "Punta Ala" di Punta Ala, Grosseto.

E ora arriva l'invito della Regione Toscana a sottoporsi alla profilassi. In particolare, dal momento che il periodo di incubazione è calcolato in massimo dieci giorni, per estrema precauzione, il servizio di igiene e sanità pubblica della Asl Toscana sud est sta invitando tutte le persone che dal 21 al 23 luglio erano ospiti del campeggio a fare la profilassi farmacologica. 

La Asl sta interpellando gli ospiti anche in collaborazione con le amministrazioni locali e la direzione del campeggio. Per ogni informazione è stato attivato il numero 331.62.03.237, che si può chiamare dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 15 alle 18. 

Sociale

 
comments powered by Disqus