01.02.2017  09:55

Ipotesi fusione tra Pergine e Laterina, si apre il percorso partecipativo: sei incontri pubblici con i cittadini

di Federica Crini
Da lunedì 6 febbraio inizieranno gli incontri delle due amministrazioni con i cittadini per approfondire e accogliere le opinioni sull'ipotesi di fusione, dopo la chiusura dell'Unione Dei Tre Colli e il completamento del percorso di gestione associata di servizi, in vista poi di un referendum consultivo


Sei assemblee pubbliche con i cittadini per approfondire l'ipotesi di fusione tra i comuni di Pergine e Laterina. Come preannunciato a dicembre dalle prime cittadine Simona Neri e Catia Donnini, il primo passo sarebbe stato il percorso partecipativo perché "elemento imprescindibile deve essere il coinvolgimento attivo e condiviso dei cittadini nella scelta".

Dopo la chiusura definitiva dell'Unione Dei Tre Colli, le due amministrazioni hanno intrapreso il percorso alternativo di gestione dei servizi attraverso convenzioni, ritenuto lo strumento più snello, efficace e meno pesante dal punto di vista burocratico, visto che la legge prevede la gestione associata delle funzioni fondamentali per quei comuni al di sotto dei 5000 abitanti.

A dicembre si è conclusa questa fase di approvazione delle convenzioni nei rispettivi Consigli comunali e da lunedì prossimo 6 febbraio si aprirà il periodo di approfondimento e confronto sul tema della fusione, con assemblee pubbliche nei capoluoghi e in tutte le rispettive frazioni per una consultazione con tutta la cittadinanza. 

"A seguito di questi primi incontri gli Amministratori chiederanno alla Regione Toscana di deliberare l’indizione del referendum che consentirà ai cittadini di esprimersi in merito" - si legge nella nota - "Seguirà quindi l’avvio del vero percorso partecipato caratterizzato anche da tavoli tecnici sui quali la popolazione, insieme ad Amministratori e consulenti specializzati potrà approfondire le varie tematiche e progettare le ipotesi di riorganizzazione e di assetto del nuovo Ente, con l’obiettivo giungere ad un voto referendario consapevole".

"Riteniamo sia importante coinvolgere la popolazione al fine di ascoltare le esigenze espresse dal territorio, comprendere le eventuali resistenze ed informare la cittadinanza. La sopravvivenza e lo sviluppo dei servizi da parte dei comuni di piccole e medie dimensioni costituisce una sfida per gli amministratori attualmente in carica, oggi ancor più nel quadro di progressiva contrazione delle risorse economiche e di ridefinizione degli assetti istituzionali. Coinvolgere la popolazione nelle scelte istituzionali, risulta imprescindibile per trovare un giusto equilibrio tra allocazione efficiente delle attività/funzioni fondamentali comunali e esigenze della cittadinanza".

Questo il calendario degli incontri pubblici con i cittadini in programma nel mese di febbraio:

_ Lunedì 6 febbraio Ponticino presso Sala Polivalente - Ore 21.15  
_ Giovedì 9 Febbraio Montalto presso ex palestra comunale - Ore 21.15  
_ Lunedì 13 febbraio Laterina presso teatro comunale - Ore 21.15  
_ Venerdì 17 febbraio Pergine presso Centro socio-culturale - Ore 21.15  
_ Lunedì 20 febbraio Casanova presso Centro sociale Auser - Ore 21.15  
_ Giovedì 23 febbraio Pieve a Presciano presso ex scuole elementari - Ore 21.15   

 

Cronaca / Politica

 
comments powered by Disqus