22.09.2018  22:18

Falco pellegrino ritrovato ferito a Reggello: ora in cura al Centro recupero rapaci della Lipu di Vicchio di Mugello

di Glenda Venturini
È stato trovato ferito da un cittadino, nel giardino di casa, lo scorso lunedì: la Lipu lo ha soccorso e gli ha trovato addosso 6 pallini da caccia oltre ai fori lasciati da altri pallini che invece lo hanno trapassato. Ora è in cura


Uno splendido esemplare di falco pellegrino ferito da arma da fuoco è stato trovato a Reggello, e ora si trova ricoverato presso il Centro di Recupero Rapaci della Lipu di Vicchio di Mugello. A darne notizia è stata la Lipu di Firenze: "Dopo la visita e l’esame radiografico sono stati rilevati ben 6 pallini da caccia oltre ai fori lasciati da altri pallini che invece lo hanno trapassato. Si spera che dopo le cure e un periodo di riabilitazione in voliera potrà essere liberato". 


A trovarlo, nel proprio giardino di casa, è stato un cittadino residente nel comune di Reggello che lunedì scorso, 17 settembre, ha telefonato alla Lipu e seguendo le indicazioni telefoniche ha dato un primo soccorso al rapace, poi affidato alle cure dell'associazione. "In quel fine settimana, apertura della caccia, intorno alla propria abitazione il proprietario aveva udito in mezzo al bosco uno spaventoso finimondo di spari", riferisce la Lipu.

"Questo non è il primo animale che giunge al Centro a causa di atti di bracconaggio, ma la maggior parte degli animali non arriva qui, persi nelle campagne o nei boschi. Alla luce dei fatti servono più risorse per la vigilanza, Polizia provinciale e ex Corpo forestale erano una protezione indispensabile per questi animali", sottolinea l'associazione. 

Il falco pellegrino è una specie protetta non cacciabile, il suo aspetto è inconfondibile rispetto all’avifauna per la quale è consentita la caccia. "Nel periodo di apertura della caccia aumenta anche il numero delle uccisioni di specie non cacciabili, si stima che in Italia tra caccia legale e illegale ogni anno sono uccisi da 3 a 8 milioni di uccelli. Il falco pellegrino è una specie presente nel territorio della area metropolitana, può essere osservato anche in area urbana in pieno centro: un nido è segnalato sulla Cupola del Duomo dai primi anni duemila ed è stato osservato su posatoi anche sulla torre di Palazzo Vecchio". 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
E’ morto Peter Fonda, l’attore protagonista d...
Julian Carax
Un.Dici
Classico scorcio della Monument ValleySapevo che non sare...