13.06.2017  10:08

Epidurale, Chiassai in consiglio: "Preoccupata per comportamento Asl". La replica dell'opposizione: "Faccia qualcosa"

di Glenda Venturini
Il sindaco Silvia Chiassai ha aperto la seduta dell'ultimo Consiglio comunale con le comunicazioni relative proprio alla partoanalgesia, che slitta a settembre per carenza di anestesisti. Ma Pd e Avanti Motnevarchi attaccano: "Basta scaricare le responsabilità, trovi nuove strade da percorrere"


commenti

Data della notizia:  13.06.2017  10:08

Ha aperto la seduta del consiglio comunale con una comunicazione sulla questione della partoanalgesia, il sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai. Ha ribadito la propria preoccupazione per lo slittamento, in autunno, dell'introduzione dell'epidurale all'Ospedale del Valdarno: "Trovo necessario comunicarlo anche al consiglio, che si era espresso all'unanimità in merito", ha detto Chiassai. 

"Abbiamo appreso che non si potrà procedere a breve all'attivazione della partoanalgesia per carenza di anestesisti. Quelli arrivati in Valdarno sono già ripartiti, perché entrati a tempo indeterminato in altre strutture. L'Azienda sanitaria dice che provvederà in autunno: resto comunque molto preoccupata sui numeri, perché se ci saranno di 11 anestesisti in carica alla Gruccia, saremo ancora lontani dalle 18 unità necessarie per coprire un servizio di partoanalgesia da instaurare con doppia guardia, anche in turno notturno e festivo, h24. Resto molto perplessa sulle rassicurazioni della Asl". Chiassai ha poi aggiunto che ha chiesto alla Conferenza dei sindaci di riunirsi al più presto per discutere del tema. 

I consiglieri di opposizione Pd e Avanti Montevarchi, Bertini, Neri, Ricci e Camiciottoli, hanno affidato a una nota la loro posizione: "Nei primi mesi di mandato il Sindaco si ergeva a paladina del grande cambiamento e miglioramento del sistema sanitario e in particolare del miglioramento in quantità e qualità dei servizi sanitari all’ospedale di Santa Maria alla Gruccia. Su questo ha incentrato la sua campagna elettorale illudendo i cittadini di avere strumenti e possibilità che in realtà e alla luce dei fatti non ha, ed è normale che non abbia. È bastato un anno erché abbia cambiato tono; adesso si lamenta che la Asl non sia efficiente". 

"Se non si ottengono subito le cose promesse ai cittadini, invece di rimboccarsi le maniche e trovare nuove strade da percorrere, è più facile scaricare il problema ad altri enti o istituzioni? Lo scarso numero degli anestesisti era stato sottoposto al Sindaco anche nel Consiglio Comunale aperto sulla Sanità dello scosrso marzo 2017, proprio da un rappresentante sindacale degli anestesisti della Gruccia; che cosa ha fatto il Sindaco in merito? Il Sindaco - concludono i rappresentanti di opposizione - deve avere a cuore oltre che i servizi sanitari anche la chiarezza e la verità ai cittadini . Adesso è finito il momento della denuncia, è arrivato il momento di dire come e con quali strumenti si possano raggiungere certi risultati". 

Politica / Sociale

 
comments powered by Disqus