09.10.2019  07:52

Differenziata, tutti i dati del 2018: Reggello vola fino al 70%. Ma metà del Valdarno resta molto sotto il 50%

di Glenda Venturini
Impennata della differenziata nel territorio comunale reggellese, completamente coperto dal servizio porta a porta: migliora di oltre 5 punti percentuali rispetto al 2017. Più indietro gli altri comuni: in particolare quelli del Valdarno aretino. Tutti i dati certificati


commenti

Data della notizia:  09.10.2019  07:52

È Reggello il comune più virtuoso sul fronte della raccolta differenziata in Valdarno. Era al primo posto della classifica anche lo scorso anno, ma stavolta cresce addirittura di oltre 5 punti percentuali, e vola fino a sfiorare il 70% di differenziata: numeri enormi, raggiunti in un territorio completamente coperto dal servizio porta a porta, unico rimasto sotto la gestione di Aer. E i cittadini reggellesi, particolarmente attenti alla differenziata, portano così il proprio comune fra i cento migliori di tutta la Toscana. 

Nel resto del Valdarno, i numeri non sono così brillanti, anche se alcune performance positive si registrano. Come quella di Castelfranco Piandiscò, che supera Rignano e si piazza al secondo posto: oltre il 61% i rifiuti differenziati correttamente dai cittadini, e un miglioramento di 2 punti e mezzo rispetto all'anno precedente. Tra i comuni abbondantemente sopra al 50% ci sono poi Rignano, Figline e Incisa, e Terranuova: si confermano fra i più virtuosi, seppur con miglioramenti lievi. 

Un abisso li separa dalla coda della classifica. Da Loro (42%) a Bucine (36%) si piazzano infatti sei comuni del Valdarno aretino che faticano a raggiungere gli obiettivi in termini di differenziata. I miglioramenti sono pochi, con la sola eccezione del comune unico di Laterina Pergine; qualcuno addirittura peggiora la performance, come Bucine. I dati, ufficiali, sono quelli diffusi da ARRR, l'Agenzia Regionale Recupero Risorse, che ogni anno pubblica, in autunno, i numeri certificati dell'anno precedente. 

 

Vale la pena aggiungere due note relative all'andamento regionale e a quelli di Ambito: in Toscana per il 2018 la raccolta differenziata segna un + 2,2 rispetto al 2017, arrivando ad una media regionale del 56%. A livello di Ambito i risultati migliori in termini di efficienza della raccolta differenziata sono stati quelli di ATO Toscana Costa, al 60,8%; e di ATO Toscana Centro (a cui appartiene il Valdarno fiorentino), al 60,6%, mentre ATO Toscana Sud (Valdarno aretino) si attesta al 41,9%, molto indietro, seppur con un significativo aumento di 2,5 punti rispetto al 2017, che conferma la fine della lunga fase di stagnazione delle performance di raccolta differenziata che aveva interessato questo territorio fino al 2016.

Cronaca / Economia

 
comments powered by Disqus
ULTIME NOTIZIE
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Beppe Grillo è davvero il personaggio che meglio di tutti...