03.04.2020  23:42

Covid-19, da oggi via alle richieste per i buoni spesa

di Monica Campani
La domanda è disponibile su www.comunefiv.it/buonispesacovid. Attivo anche un numero ad hoc per eventuali necessità informative


commenti

Leggi gli Speciali:  Covid-19: tutte le informazioni

Data della notizia:  03.04.2020  23:42

Buoni spesa: da oggi anche i cittadini di Figline e Incisa Valdarno hanno la possibilità di richiedere la misura varata dal Governo per sostenere i bisogni di prima necessità di chi si trova in difficoltà economica a causa dell’emergenza Coronavirus. Per il Comune di Figline e Incisa Valdarno sono stati stanziati in totale 127.357,86 euro che dovranno essere utilizzati dai beneficiari solo ed esclusivamente per l’acquisto di prodotti alimentari, per l’igiene personale e per la casa, per i medicinali.

Possono presentare domanda i soggetti indicati dai Servizi sociali del Comune e i cittadini residenti a Figline e Incisa Valdarno in una delle seguenti situazioni: che hanno perso il lavoro a causa dell’emergenza sanitaria; in cassa integrazione o similari, disoccupati anche se con NASPI, con altri familiari che hanno avuto una forte riduzione del reddito; partite IVA e piccoli imprenditori, professionisti che hanno drasticamente ridotto il volume d’affari;lavori intermittenti e stagionali che hanno avuto drastiche riduzioni nelle chiamate.

Le richieste si effettuano online, senza bisogno di recarsi in municipio, scaricando la domanda da www.comunefiv.it/buonispesacovid e riconsegnandola via mail a protocollo@comunefiv.it oppure tramite pec a comune.figlineincisa@postacert.toscana.it. In alternativa, si potrà contattare il numero 055.9125248.  Il buono spesa sarà inviato all’assegnatario dopo qualche giorno dall'invio della domanda, tramite mail o altra modalità concordata telefonicamente con gli uffici, chiamando il numero 055.9125248. 

L'elenco dei commercianti presso cui si deciderà di spendere il bonus  (da indicare in sede di domanda)  è disponibile al seguente link www.comunefiv.it/buonispesacovid. Si precisa che è  possibile ripartire in più buoni di diverso taglio la cifra assegnata, in modo da poterla spendere in più esercizi commerciali. I commercianti (che vendono beni di prima necessità) che non sono ancora presenti in elenco, possono ancora chiedere l’adesione al progetto scrivendo a buonispesa@comunefiv.it .

“Partono oggi per Figline e Incisa le richieste dei buoni spesa, da effettuare online in modo da evitare spostamenti – spiega la Sindaca Mugnai -. Naturalmente, gli uffici sono a disposizione in caso di necessità, ma vanno contattati telefonicamente ed è vietato recarsi, senza appuntamento, in municipio. I buoni saranno utilizzabili anche in più negozi, in modo da privilegiare i commercianti del territorio, e saranno assegnati in via prioritaria ai nuclei familiari o ai cittadini che non godono di altre misure a sostegno del reddito erogate dallo Stato e che, a causa dell’emergenza economica legata al Coronavirus, non riescono a provvedere ai bisogni di prima necessità. Saranno quindi ammissibili solo spese che rientrano in questa categoria e le autocertificazioni saranno soggette a controllo. In questo momento la priorità è offrire una risposta a chi si trova in reale difficoltà economica e aiutare chi ne ha bisogno, perché nessuno si senta solo o abbandonato” .

 

 

Cronaca

 
comments powered by Disqus