14.12.2018  09:51

Ambito turistico del Valdarno, la soddisfazione di Confcommercio: "Ora al lavoro, insieme, per creare il prodotto"

di Glenda Venturini
L’associazione di categoria aveva sollecitato i Comuni ad arrivare all’accordo entro l’anno, anche per non perdere le risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana. Il commento delle responsabili delle delegazioni Confcommercio di Montevarchi, Roberta Soldani, e di San Giovanni, Laura Cantini


commenti

Data della notizia:  14.12.2018  09:51

“Salutiamo con piacere la nascita dell'Ambito Turistico del Valdarno, adesso mettiamoci subito al lavoro insieme per creare il prodotto”. Così le responsabili delle delegazioni Confcommercio di Montevarchi, Roberta Soldani, e di San Giovanni, Laura Cantini, commentano con soddisfazione la costituzione dell’Ambito, con la firma di mercoledì in Regione. 

“Avevamo sollecitato i Comuni valdarnesi ad arrivare all’accordo entro l’anno, anche per non perdere le risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana - ricordano Soldani e Cantini - hanno mantenuto l’impegno che si erano assunti, ma questo è solo l’inizio di una lunga strada da percorrere tutti insieme, ognuno per le sue competenze”. La costituzione dell’Ambito segna un importante punto di svolta: “Finalmente inizia a delinearsi sempre di più la geografia della governance voluta dalla Regione Toscana con la legge 86/2016. E anche il Valdarno approda in una gestione unica della strategia turistica”. 

L'Ambito permetterà sinergie per la gestione di accoglienza e promozione turistica: “Adesso che la parte pubblica è unita sotto un’unica bandiera - spiegano da Confcommercio - per noi sarà più facile fare da collante con il mondo delle imprese che rappresentiamo e crediamo di poter essere un interlocutore indispensabile sia nella fase di programmazione strategica sia nella fase di realizzazione degli eventi e dei prodotti turistici. Per progetti come quelli legati al cicloturismo o alla ciclostorica La Marzocchina ora potremo avere un unico interlocutore strategico e per farli conoscere potremo contare sulla preziosa opera di Toscana Promozione Turistica”.

La sfida che si apre, secondo la Confcommercio, è di creare prodotti ed esperienze in grado di essere appetibili sul mercato turistico: “È l’unico modo per consentire alla nostra vallata di acquisire competitività con altre destinazioni e di sviluppare un settore dell'accoglienza capace di creare ricchezza e occupazione. ossiamo essere belli quanto ci pare, ma le motivazioni di viaggio oggi si trovano nel perché più che nel dove. E le persone vogliono fare esperienze coinvolgenti. Il nuovo trend è fare vacanze per ricaricarsi  nella natura e in luoghi ricchi di storia e tradizioni, dove la gente ha ancora forte senso di appartenenza. Sono temi su cui le nostre comunità hanno molto da dire, per fortuna”, dicono Soldani e Cantini.
 

Economia

 
comments powered by Disqus