04, Marzo, 2024

Weekender: gli eventi del fine settimana tra cultura e divertimento

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

VENERDì 08 APRILE

Cavriglia – Terzo appuntamento della stagione teatrale cavrigliese venerdì 8 aprile alle 21.30. Dopo la comicità e l’allegria portata in scena, lo scorso 26 marzo, da Alessandro Paci e Diletta Oculisti, il prossimo venerdì 8 aprile sarà la volta di Debora Villa.
La brillante attrice interpreterà l’adattamento teatrale di GLI UOMINI VENGONO DA
MARTE, LE DONNE DA VENERE, il testo di John Gray divenuto best seller mondiale,
con cinquanta milioni di copie vendute e tradotto in quaranta lingue.

San Giovanni Valdarno – Promozione dei musicisti del territorio, spazio ai giovani talenti, presentazione di artisti di consolidata fama nazionale e internazionale. Per celebrare i suoi 50 anni di attività, l’Accademia musicale valdarnese, con il patrocinio del Comune di San Giovanni Valdarno, propone un cartellone di sei concerti di alto livello nei mesi di aprile e maggio. Concerto inaugurale venerdì 8 aprile alle 21 a Palazzo d’Arnolfo. La seconda edizione della “Nuova primavera musicale sangiovannese” rappresenta, in sintesi, il cammino che l’Accademia musicale valdarnese ha percorso nei suoi 50 anni di attività: promozione dei musicisti del territorio, spazio ai giovani talenti, presentazione di artisti di consolidata fama nazionale e internazionale.

San Giovanni ValdarnoPasolini 100, San Giovanni Valdarno celebra uno dei più brillanti e importanti intellettuali del Novecento. I due eventi di venerdì 8 e mercoledì 20 aprile, organizzati dal Comune di San Giovanni Valdarno con l’Accademia Valdarnese del Poggio, il ValdarnoCinema film festival,  il Sindacato nazionale critici cinematografici e il Masaccio d’essai, sono inscritti nell’ambito delle iniziative promosse dal Comitato nazionale per la celebrazione del centenario della nascita di Pasolini, istituito presso il Ministero dei beni culturali

SABATO 09 APRILE 

Laterina – Sabato alle ore 21.15 al Teatro Comunale di Laterina nuovo appuntamento con la stagione teatrale: in scena le Pazze sul Fiume, Letizia Fuochi – Federica Fabbri – Oretta Giunti, in ARCIPELAGO IVAN, la vita, le donne, le emozioni di Ivan Graziani. Raccontare Ivan Graziani, la sua scrittura, i suoi disegni, le sue canzoni: questo è il progetto Arcipelago Ivan. Le tre musiciste fiorentine recuperano quelle suggestioni per ricostruire la trama che unisce le donne, la vita e le emozioni di Ivan Graziani. Un personaggio controcorrente, capace di incantare con le sue storie magiche e allo stesso tempo in grado di graffiare col suo inconfondibile animo rock. Un artista che ha lasciato l’idea di poter essere sempre fuori dagli schemi, oltre le righe, che ha fatto della sua poliedricità il suo essere artista che lo distingueva da tutti gli altri.  Dotato di sensibilità e ironia uniche, attento osservatore di microstorie che riusciva a rendere esaltanti e intriganti nelle sue canzoni, Ivan Graziani ha raccontato il Paese quello meno evidente ma vitale della provincia – con le piazze e le stazioni dei treni, le vie di campagna, le donne dai nomi più o meno originali, con le colline e i campi a perdita d’occhio, le piccole città che vivono lente.

Meleto Valdarno – Il 9 aprile alle 14 e 30 la tassista che aiuta i bambini curati dall’ospedale Meyer protagonista di un’iniziativa benefica. Il taxi più importante e magico della Toscana e d’Italia si ferma a Meleto Valdarno, a Villa Barberino, il prossimo sabato pomeriggio 9 aprile alle 14 e 30. Zia Caterina Bellandi infatti, ha scelto l’antico borgo di Meleto come spazio per un momento di sosta e di riflessione sui grandi temi della vita insieme a bambini e famiglie per un evento a scopo benefico. Da quasi 20 anni zia Caterina trasporta sul suo taxi Milano 25 i bambini malati di tumore in cura all’ospedale Meyer. Da allora è diventata l’amica prediletta di quelli che chiama i “supereroi”: li accompagna dovunque vogliono andare non solo per le loro cure, ma anche per realizzare i loro sogni.

San Giovanni Valdarno – Sabato 9 aprile a Palomar, la Casa della cultura, alle ore 11 si svolgerà la presentazione del libro “Drusilla e i riccioli magici” di Claudia Ciabattini mentre alle alle 17,30 si prosegue con “Catarsi. Il caso di Alice” dell’autrice sangiovannese Laura del Veneziano. Proseguono gli attesi e seguiti appuntamenti di aprile della rassegna per la promozione della lettura “Le piazze del sapere” organizzata dal Comune di San Giovanni Valdarno in collaborazione con Unicoop Firenze – Bibliocoop di San Giovanni Valdarno, Associazione culturale Pandora e, per questa edizione, con il prezioso contributo di Anpi Valdarno e foto club Il Palazzaccio.

Figline Valdarno – Fiabe, salute, serie tv. Sport all’aperto e storia del territorio. Al via un’altra settimana ricca di appuntamenti, con la Biblioteca comunale Marsilio Ficino sempre al centro dell’agenda. Ecco gli eventi organizzati o patrocinati dal Comune di Figline e Incisa Valdarno. Il ciclo de “I sabati della salute” si chiude con un appuntamento dedicato alla disostruzione pediatrica: sabato 9 aprile, alle ore 16, il centro sociale Il Giardino ospita un corso per imparare le manovre di base in grado di salvare la vita ai bambini in caso di ingestione di un corpo estraneo. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Lions club Valdarno Masaccio.

Figline – Ultimo pomeriggio in compagnia del Gruffalò e dei suoi amici, stavolta con una storia ambientata “nel mare tra balene e pesciolini”: sabato 9 aprile si chiude il ciclo di letture animate delle opere di Julia Donaldson, un laboratorio per bambini dai 3 ai 6 anni a cura di Coop21. L’appuntamento è alle 16 presso la Biblioteca comunale Marsilio Ficino di Figline, posti disponibili per un massimo di 15 bambini accompagnati da un adulto. Necessaria la prenotazione su www.fiv-eventi.it. Sabato 9 aprile alle 17 si parla de “Il diritto di essere donna: l’esperienza femminile tra memoir e autonarrazione in Fleabag, Maid e Unorthodox”. Gli sguardi della serialità contemporanea mettono in scena un universo femminile moderno, attingendo alle esperienze personali di autrici che raccontano sé stesse e le difficoltà che ogni donna si trova ad affrontare tutti i giorni. La vita complicata di giovani madri, le costrizioni sessiste del mondo religioso e il rapporto con la sessualità, con le relazioni e con un’espressione di sé che vada al di là degli stereotipi di genere sono il cuore di tre serie di successo tratte da altrettante testimonianze intime.

Montevarchi – La mostra Mutare. Mappe dell’Incertezza, che s’inaugurerà il prossimo 9 aprile presso lo Spazio Politeama, è il risultato del lavoro di sette giovani artisti che hanno fatto assieme una residenza presso la stessa sede a Montevarchi. Il Politeama è gestito da MAHmutt, associazione che lo sostiene come spazio indipendente di cultura contemporanea.

DOMENICA 10 APRILE 

Figline – Domenica 10 aprile, il Gs Nuovo pedale figlinese organizza la terza edizione de “Le colline di Figline e Incisa”, raduno non competitivo di mountain bike. Ritrovo alle ore 8 nel piazzale esterno del circolo Mcl di Ponterosso per le operazioni di registrazione, partenza alle 9. Due i percorsi previsti, uno da 25 e uno da 35 chilometri, tracciati entrambi nelle zone collinari di San Martino e Pian d’Albero. La quota di partecipazione è di 10 euro e l’incasso sarà devoluto al Calcit Valdarno Fiorentino e ad Aseba. Storia e memoria del territorio si incontrano nella mostra fotografica “Ho sognato… Brollo”, una raccolta di ricordi, volti e tradizioni della frazione raccontati attraverso immagini d’epoca, grazie alla ricerca iconografica curata da Edo Mugnai. La mostra, organizzata dal Circolo fotografico Arno con il patrocinio del Comune di Figline e Incisa Valdarno, ripercorre decenni di vita nella frazione grazie a immagini tratte dall’Archivio storico e non solo. Inaugurazione domenica 10 aprile alle ore 17 in piazza Gonnelli Tassi, sotto la pergola, dove l’esposizione resterà visitabile gratuitamente fino al 16 aprile. In caso di maltempo, la mostra sarà allestita presso il Centro polivalente del Brollo.

Rignano – Musica e Pensieri di Pace. Domenica 10 aprile, ore 17:30, presso la Sala Consiliare del Comune di Rignano, la Scuola di Musica Rignano – con il patrocinio del Comune di Rignano sull’Arno – riprende l’appuntamento dei concerti della domenica presentando l’esibizione musicale “Musica e Pensieri di Pace”, eseguita al pianoforte da Sara Salvietti e Caterina Mega, docenti della scuola.

Terranuova – Dopo il debutto con la pubblicazione “Anche le foglie sognano. Raccolta poetica 2016 – 2020”, Gabriele Meucci torna con una raccolta di poesie dal titolo “La persistenza dell’amore. Riflessioni sull’uomo e su Dio”, edizioni Setteponti. Il volume accoglie circa settanta poesie “struggenti, reali, spirituali” come scrive Lia Bronzi nella prefazione al libro e aggiunge: “il poeta ci trasmette immagini, talora forti, altre volte delicate, anche sensuali, sempre elegantemente espresse, capaci di comunicare e suscitare forti emozioni”. Alla presentazione del volume, in programma domenica 10 aprile, alle ore 17, in sala consiliare, oltre all’autore intervengono il Sindaco, Sergio Chienni, l’editore Gabriele Taddei, Lia Bronzi, critico letterario e d’arte, con letture a cura di Marta Solazzo.

Articoli correlati