07, Dicembre, 2021

Fitwalking for Ail: l’appuntamento che unisce sport e solidarietà

spot_img

Più lette

Domenica 26 settembre San Giovanni Valdarno ripete l’appuntamento con la Fitwalking for Ail, la camminata solidale non competitiva organizzata dall’Ail, Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, sezione di Siena e Grosseto con il patrocinio del Comune di San Giovanni Valdarno e del Coni, Comitato olimpico nazionale italiano. Partirà alle 10 da Palazzo d’Arnolfo la camminata solidale non competitiva organizzata per raccogliere fondi a sostegno dei progetti dell’associazione in favore della ricerca e dell’assistenza ai pazienti con tumori del sangue e ai loro familiari.

Erano presenti alla conferenza il sindaco di San Giovanni Valdarno Valentina Vadi e il vice sindaco Paola Romei e ha partecipato, con un intervento in video conferenza, Donatella Raspadori, membro Cda sezione Ail Siena – Grosseto e capo laboratorio di ematologia dell’ospedale Le Scotte di Siena. Per la quinta edizione si tornerà a camminare in presenza, sempre nel rispetto del distazionamento sociale e di quelle che sono le indicazioni per il contenimento del contagio da Covid-19. San Giovanni Valdarno sarà l’unica tappa Toscana dell’iniziativa nazionale ed è stata organizzata grazie all’interessamento e all’impegno di Sabina Sarli, membro dell’Ail sezione Siena – Grosseto.

 

“La Fitwalking for Ail – commenta il vice sindaco Paola Romei – è un importante appuntamento per raccontare i traguardi raggiunti e le ulteriori prospettive nella cura dei tumori del sangue. L’iniziativa di sensibilizzazione, nata nel 2017, continua ad essere una speciale occasione per sottolineare il beneficio che esiste tra attività fisica e lotta contro le leucemie, i linfomi e il mieloma, sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista psicologico e noi siamo orgogliosi di ospitarla nel nostro comune, unico in Toscana ad essere riuscito ad organizzarla. Importante sarà il contributo di ciascuno e siamo convinti che i sangiovannesi non faranno mancare il loro sostegno”.

“Ringrazio di cuore Sabina, per l’energia e l’entusiasmo che ha messo nell’organizzare questa speciale camminata e l’Amministrazione di San Giovanni per aver accolto l’iniziativa e averla supportata”, sottolinea Donatella Raspadori membro Cda sezione Ail Siena – Grosseto e capo laboratorio di ematologia dell’ospedale Le Scotte di Siena. “La nostra associazione, attiva da oltre 50 anni con 82 sezione provinciali autonome, vive e cresce grazie alla solidarietà pubblica. Ail lavora ogni giorno per far in modo la ricerca scientifica sulle malattie del sangue non si fermi; assistiamo i pazienti e le famiglie accompagnandoli in tutte le fasi del percorso attraverso la malattia con servizi adeguati alle loro esigenze. Per questo iniziative come quella di domenica sono per noi fondamentali. La sensibilizzazione dell’opinione pubblica e la raccolta fondi ci permettono di migliorare la qualità della vita dei malati e dei loro cari”.

Dalle 9 di domenica mattina, sotto il loggiato di Palazzo d’Arnolfo sarà presente un banchetto dove sarà possibile acquistare gadget, fare una libera donazione e iscriversi alla Fitwalking for Ail versando una quota di 10 euro. L’intero ricavato sarà devoluto ad Ail e servirà non solo per la ricerca contro le leucemie, i linfomi e il mieloma ma anche per fornire alloggi gratuiti ai familiari dei pazienti ricoverati. La camminata, semplice e accessibile a tutti, partirà alle 10 da piazza Cavour, si sposterà lungo gli argini dell’Arno fino ad arrivare nei pressi dell’ospedale La Gruccia per poi tornare indietro.

Articoli correlati