29, Maggio, 2024

Casprini-Lazzerini-Merli, i tre presidenti della Sangiovannese morti in maniera improvvisa nel ricordo di Giuseppe Morandini

Più lette

Casprini-Lazzerini-Merli: tre presidenti della Sangiovannese scomparsi in modo improvviso, mentre erano ancora in carica nel giro di un poco più  di ventennio. Un sottile filo rosso che collega tre persone che si sono spese per il calcio assumendosi l’onere di guidare il Marzocco in momenti non facili.

Arduino Casprini, morto in un incidente stradale il 26 dicembre 2004, aveva preso la Sangiovannese dopo la presidenza Lucarelli e la crisi della Ferriera di metà anni ’90, Un malore aveva stroncato la vita di Learco Lazzerini il 16 marzo 2008 dopo che  in estate aveva rilevato la società dall’argentino Ciancillla, di ieri la morte di Marco Merli, sempre per un malore. Il suo ingresso nel mondo del pallone sul finire del 2016, quando un gruppo di imprenditori del posto aveva preso in mano la società al termine della breve parentesi Perpignano.

Con  tutti e tre, nella sua carriera da dirigente azzurro, ha collaborato Giuseppe Morandini,  che attualmente ricopre l’incarico di direttore generale azzurro.

” Tutti e tre avevano la passione per la Sangiovannese, per il calcio, per San Giovanni: hanno dato tantissimo alla Sangiovannese. Mi auguro che qualcuno si avvicini a questa società per farle continuare le attività”. “Marco Merli, con questo gruppo imprenditoriale, ha preso la società in una situazione drammatica ed è riuscito a portarla avanti e a rimettere a posto le cose e a farla diventare una società modello”.

La famiglia di Merli rientrerà in Italia oggi dal Marocco, per la salma si dovrà ancora attendere (poco probabile domani, forse mercoledì) e solo allora si sapranno data e luogo del rito funebre 

Articoli correlati