14, Aprile, 2024

Happy Days: gli studenti dell’Isis Vasari trasformano il volontariato in esperienze di vita

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Gli studenti dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore (ISIS) Giorgio Vasari di Figline e Incisa Valdarno stanno dando un contributo significativo alla comunità locale attraverso il progetto “Happy Days”. Quest’iniziativa, nata nel 2012, è parte integrante del Piano di Offerta Formativa dell’istituto e ha l’obiettivo di educare gli studenti alla cittadinanza attiva, promuovendo sensibilità e solidarietà nelle nuove generazioni.

Il progetto coinvolge circa 40 studenti del Vasari in collaborazione con diverse organizzazioni locali, tra cui l’Ospedale Serristori, l’Associazione dei Volontari Ospedalieri, le RSA “Martelli” e “Argia”, l’Associazione “Pro Natura Valdarno” e la Scuola di Tango Argentino “Niños de Tango Valdarno”.

Una delle attività degne di nota è stata la gestione della Biblioteca itinerante presso l’Ospedale Serristori, dove gli studenti distribuiscono libri e quotidiani, offrendo anche la lettura diretta ai pazienti durante la loro degenza. Un gesto di gentilezza che va oltre la semplice donazione di libri, trasformandosi in un’esperienza umana preziosa per chi si trova in ospedale.

Il gruppo denominato “Nati Pronti” si occupa di animare le RSA “Martelli” e “Argia” durante occasioni speciali, portando gioia e festeggiamenti ai residenti in occasione dei loro compleanni. Questa iniziativa non solo offre momenti di svago agli anziani, ma crea anche legami significativi tra le diverse generazioni.

Un altro aspetto del progetto è la collaborazione con l’Associazione “Pro Natura” Valdarno nel programma chiamato “Amici a 4 zampe”. Gli studenti portano gatti affettuosi nelle RSA, incoraggiando l’interazione tra gli animali e gli anziani. Questa esperienza dimostra ancora una volta come il contatto con gli animali possa essere terapeutico e contribuire al benessere emotivo degli individui.

La collaborazione con la Scuola di Tango Argentino “Niños de Tango Valdarno” promuove il tango nel territorio, valorizzando i suoi benefici psico-fisici e terapeutici. La danza diventa un mezzo per connettere le persone su diversi livelli, superando le barriere fisiche e sociali, e facilitando un dialogo intergenerazionale.

I successi dei progetti “Happy Days” sono stati riconosciuti nel 2017, quando sono stati vincitori del bando promosso dalla Fondazione Carlo Marchi di Firenze. Attualmente, il progetto continua a coinvolgere attivamente gli studenti del Vasari, dimostrando come il volontariato possa trasformarsi in un’esperienza di vita significativa per tutti coloro che partecipano.

Articoli correlati