07, Dicembre, 2021

A Cavriglia un bando per aiuti a famiglie in difficoltà per bollette gas, luce e tari

spot_img

Più lette

L’Amministrazione Comunale di Cavriglia ha pubblicato un bando, aperto fino alla data del 31 dicembre, che mette a disposizione quarantamila euro per l’adozione di misure a sostegno di quelle famiglie che versano in condizioni di difficoltà. I contributi oggetto del bando andranno ad interessare le utenze gas, luce e tari.

Le agevolazioni consistono nel rimborso di una quota delle fatture aventi data successiva al 1 gennaio 2021, regolarmente pagate e da allegare alla domanda.

I contributi massimi sono di 200,00 Euro per ogni ambito di spesa (TARI, Energia elettrica e Gas) per un totale massimo di 600,00 Euro, ed ogni nucleo familiare può presentare un’unica domanda per l’abitazione di residenza.

Per poter partecipare al bando occorre essere residenti nel Comune di Cavriglia, essere intestatari di un’utenza domestica individuale (non aziendale) e presentare una dichiarazione ISEE in corso di validità, pari o inferiore a 15.000,00 Euro, innalzabile eventualmente a 18.000,00 Euro, se trattasi di nucleo familiare composto da almeno cinque persone.

A bando chiuso, verrà stilata una graduatoria fino al raggiungimento della somma di euro quarantamila stanziati e provenienti dal “Decreto Sotegni bis” del 25 maggio 2021, col quale il Governo ha previsto fondi per il sostegno economico alle famiglie in difficoltà, a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid.

La domanda può essere scaricata nella sezione “bandi e concorsi” del portale ufficiale dell’Amministrazione Comunale www.comune.cavriglia.ar.it e dovrà essere poi riconsegnata, debitamente compilata e con gli allegati richiesti (dichiarazione ISEE, copia del documento d’identità e copie delle bollette pagate per TARI, gas, e Energia Elettrica), via pec all’indirizzo certificato comune.cavriglia@postacert.toscana.it, di persona presso il Protocollo del Comune in Viale Principe di Piemonte 9 o via posta (farà fede la data di arrivo) allo stesso indirizzo, entro il termine tassativo del 31 dicembre 2021.

 

Articoli correlati