25, Giugno, 2024

Valentina Vadi, riflessioni sulla campagna ‘Ascolto e partecipazione per costruire insieme la San Giovanni del futuro’

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Incontri nei quartieri è ‘Un caffè con Valentina’. Il Centrosinistra di San Giovanni fa il punto della situazione sulla campagna di ascolto Di Valentina Vadi.

”Nel programma della candidata sindaco del  Centrosinistra Valentina Vadi grande attenzione alle strategie e agli strumenti per far rimanere viva e reale la partecipazione dei cittadini alle scelte e alla vita amministrativa del Comune. Tante persone agli incontri nei quartieri e successo per il format “Un caffè con Valentina”.

Si concluderanno domani, con l’appuntamento in via Europa, gli incontri nei quartieri della candidata sindaco del centro sinistra Valentina Vadi. Un tour di ascolto e di condivisione che ha toccato dieci zone del comune e che ha raccolto, ad ogni tappa, tante adesioni e un forte desiderio di partecipazione. Grande successo anche per il format “Un caffè con Valentina” che ha portato la candidata Vadi direttamente nelle case dei sangiovannesi per chiacchierate informali e costruttive.

Ad ogni incontro ho avuto modo di confrontarmi direttamente con i cittadini e ho raccolto sollecitazioni, proposte, idee, suggerimenti importanti che possono arrivare solo da chi vive quotidianamente una determinata zona e ne conosce bene i limiti e le possibilità. Mi sono arrivate – dichiara Valentina Vadi –  richieste di intervento relative soprattutto al decoro urbano come taglio erba, asfaltature, pulizia e igiene. Ma il dato davvero rilevante e positivo che è emerso è una chiara voglia di partecipazione, da parte dei cittadini, alle scelte amministrative e una volontà di orientarle per migliorare la qualità della vita della propria zona di residenza. Un valore su cui voglio investire ancora di più nella prossima consiliatura. La politica, l’amministrazione, devono stare a fianco, accanto e non sopra, alle associazioni, ai cittadini. Le scelte politiche ed amministrative importanti e qualificanti devono passare da un processo partecipativo dal basso e non possono e non devono essere calate dall’alto”.

Trasformando gli esempi di cittadinanza attiva, già presenti nella comunità, in modelli di buone pratiche, obiettivo prioritario sarà promuovere e rafforzare la diffusione di ‘un nuovo senso civico’, di amore per la cosa pubblica. Dopo la costituzione della Consulta dei giovani come luogo di emersione e di ascolto delle loro necessità, idee e proposte, dopo il Regolamento dei Beni Comuni e la promozione dei Patti di collaborazione tra Comune ed associazioni o semplici cittadini per la cura dei beni comuni, dopo la istituzione del Tavolo della partecipazione con tutte le associazioni del territorio, obiettivi raggiunti della consiliatura conclusa, obiettivo della prossima sarà di creare spazi di confronto permanenti nei quartieri con la istituzione dei Consigli di Quartiere, con funzione consultiva e propositiva e un impegno al confronto e alla verifica degli obiettivi di mandato amministrativo.”

Intendiamo continuare a coltivare e rafforzare la collaborazione con tutte le associazioni che operano con grande impegno e dedizione all’interno del nostro Comune – continua la candidata del Centrosinistra –  consolidando ancora di più l’esperienza del Tavolo della partecipazione. Nell’iniziativa fatta alla Gruccia è emersa la disponibilità da parte di diversi cittadini ad impegnarsi per il proprio quartiere e, proprio in questa zona,  sarà attivato il primo “Consiglio di Quartiere”.

”In ogni incontro e durante ogni Caffè è risultato chiaro anche il riconoscimento e il ringraziamento per il lavoro fatto negli ultimi cinque anni che ha portato un’evidente svolta per San Giovanni.”

Articoli correlati