22, Giugno, 2024

Quattro consiglieri comunali ricevono incarichi specifici dal sindaco Chiassai Martini

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il sindaco di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini, ha annunciato nell’ultima seduta di Consiglio comunale di aver assegnato incarichi particolari di collaborazione in alcuni settori a quattro dei Consiglieri comunali della maggioranza: a Lorenzo Becattini, decoro urbano; a Giacomo Brandi, cultura e programmazione di eventi culturali; a Angiolo Salvi in materia di politiche ambientali; a Lucia Scancariello, politiche per la famiglia e sociale.

Una scelta criticata dalle opposizioni, in particolare il consigliere Camiciottoli (Avanti Montevarchi) ha sottolineato che “di fatto, con queste collaborazioni si tende a snaturare il ruolo del Consiglio comunale, creando nel lungo periodo il presupposto per snaturare l’attività di garanzia e controllo, terza rispetto all’attività amministrativa. Il limite è sottile tra l’attività di indirizzo e quella di governo, propria della giunta”. Bertini (PD): “Noi abbiamo delle commissioni consiliari, gli strumenti a supporto dell’attività amministrativa ci sono. Ho il timore che invece la funzione principale di questi strumenti venga meno, mi auguro che non sia così”.

I quattro consiglieri sono intervenuti ringraziando il sindaco Chiassai per l’incarico e ribadendo la loro volontà di mettersi a disposizione della comunità, a titolo gratuito, con queste collaborazioni. Chiassai ha commentato in chiusura: “Sono certa che i consiglieri prenderanno il loro impegno con serietà, e saranno di supporto e di aiuto all’assessore di riferimento. In questo momento straordinario, e non di ordinaria amministrazione, questo ci permetterà di fare meglio e in modo coordinato e sinergico. È chiaro che si tratta di un aiuto e non di attività operativa, ma è nell’unico interesse della città e dei cittadini. I consiglieri lavorano per la città con passione e serietà, e sono certa che non sarà messa in dubbio in alcun modo l’attività di indirizzo e controllo”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati