29, Novembre, 2022

Via le mascherine sui mezzi pubblici, restano obbligatorie nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie

Più lette

In Vetrina

Da oggi, 1 ottobre, è decaduta in Italia l’obbligatorietà del dispositivo di protezione anti-Covid sui mezzi di trasporto pubblici come autobus e treni. Niente più mascherine obbligatorie, quindi, per salire a bordo, anche se ovviamente il loro utilizzo sarà a discrezione di ciascuno.

Rimangono invece obbligatorie, per un altro mese, nelle strutture sanitarie: sulle base delle indicazioni del Ministero della salute e visto il perdurare dell’esigenza di contrastare il diffondersi della pandemia da Covid-19, la Regione Toscana ha pubblicato una circolare con cui si proroga dal 1 al 31 ottobre 2022 l’obbligo di indossare le mascherine di protezione da parte dei lavoratori, gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie e socio-sanitarie, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice e le strutture riabilitative. L’obbligo non riguarda i bambini con meno di sei anni, chi presenta patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherine e le persone che devono comunicare con disabilità.

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati