19, Agosto, 2022

Via agli interventi sugli edifici scolastici, primo investimento da 130mila euro

Più lette

In Vetrina

Il comune ha dato il via alla manutenzione nel settore dell’edilizia scolastica: i lavori saranno portati avanti nel periodo estivo e termineranno prima dell’inizio del prossimo anno scolastico. I primi tre interventi interessano il giardino della Petrarca, l’asilo Chicchirullò e quello del Ponte agli Stolli

Lavori nel periodo estivo sugli edifici scolastici di Figline e Incisa, con l'obiettivo di terminare la manutenzione prima dell'inizio del nuovo anno scolastico. Si parte con tre interventi per un budget complessivo di 130mila euro: gli interventi riguarderanno la Petrarca di Incisa, l'asilo Chicchirullò sempre a Incisa, e l'asilo del Ponte agli Stolli. 

Il primo intervento, iniziato giovedì scorso, riguarda la sistemazione dell’area esterna della scuola Petrarca di Incisa con la posa di un pavimento antitrauma come quello inaugurato due mesi alla scuola di San Biagio a Figline. In questo caso i lavori – eseguiti dalla ditta Alfa Sport di Prato – consistono nella posa di 471 metri quadri di pavimentazione in gomma, un materiale adatto alla protezione dei bambini in caso di eventuali cadute, ma anche più igienico perché facilmente lavabile. Nell’occasione sarà realizzata anche una fognatura lungo la recinzione esterna per risolvere il problema della formazione di pozze in questa porzione di giardino. Il costo complessivo dell’intervento è di 48mila euro.

Sempre a Incisa, alcuni lavori riguarderanno l’asilo nido Chicchirullò. Primo tra tutti il rifacimento del tetto, ma anche una nuova rampa di accesso per disabili con completo abbattimento delle barriere architettoniche. Tra gli interventi anche la ritinteggiatura della facciata e la realizzazione di un nuovo intonaco antiumido nei locali dell’asilo. L’importo complessivo dell'intervento, che inizierà alla fine di luglio al termine dei centri estivi, è di 37mila euro.

Infine lavori già programmati anche alla scuola dell’infanzia di Ponte agli Stolli, dove si interverrà per il rifacimento del tetto a causa di infiltrazioni di acqua piovana che potrebbero, con il tempo, provocare gravi danni alla struttura. Questa opera avrà un costo complessivo di 46.500 euro e consisterà nello smontaggio completo della copertura e nella successiva ripulitura e sostituzione delle tegole deteriorate. 

"L’edilizia scolastica è una priorità assoluta di questa amministrazione – hanno commentato l’assessore ai Lavori pubblici, Caterina Cardi e alla Scuola, Mattia Chiosi – oltre a questi tre interventi da 130mila euro, nel corso dell’estate eseguiremo altri lavori in tutti i plessi sulla base delle segnalazioni arrivate dal personale scolastico. Nelle prossime settimane proseguiremo anche il giro nelle scuole per verificare quali siano altri interventi da programmare nell’ambito di un piano delle manutenzioni che dovrà essere sempre aggiornato e finanziato: i nostri alunni ed i nostri insegnanti devono svolgere le attività didattiche in edifici scolastici accoglienti e funzionali". 
 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati