21, Maggio, 2022

Vespaio di polemiche dopo la sconfitta del Figline ad Altopascio, gialloblù accusati di avere smesso di giocare

Più lette

La sconfitta del Figline ad Altopascio, rischia di diventare un caso non tanto per la sconfitta in se quanto semmai per il parziale di 5-1 e su come sono arrivate le ultime reti.

Molti i commenti polemici, alcuni dai toni anche minacciosi, comparsi sulla pagina facebook del Figline, soprattutto da parte di tifosi del Livorno che si sentono danneggiati.

A questo punto infatti il Livorno per passare in serie D domenica è  costretto  a vincere: in caso di pareggio infatti, con tutte e tre le squadre che chiuderebbero a 5  punti, grazie alla differenza reti a staccare il biglietto per la categoria superiore sarebbe proprio Altopascio mentre Figline e Livorno dovrebberbero, per conquistare la seconda posizione che permette anch’essa di accedere alla categoria superiore, disputare uno spareggio in campo neutro.

Dal canto suo, l’Altopascio ha espresso la sua posizione con un comunicato, con il quale prende le distanze da quanto  successo negli ultimi dieci minuti di gioco: “La società Tau Calcio ha onorato la propria maglia e il gioco del calcio, conquistando meritatamente la vittoria nei 90 minuti di gioco. Siamo spiacenti recita ll comunicato- del comportamento dei nostri avversari che, sul 3-1, hanno deciso di smettere di giocare fornendo un brutto spettacolo a tutti i tifosi accorsi sugli spalti dello stadio di Altopascio. Forse siamo stati ingenui ma abbiamo continuato ad onorare il campo e giocando senza fare calcoli. Le immagini degli ultimi dieci minuti sono chiare e riprese pertanto la società sta valutando, assieme ai propri avvocati, le azioni da intraprendere per tutelare la propria immagine nonché quella di tutto il movimento”.

Da Figline (dal cui profilo faceboook è tratta la foto) per il momento non sono giunte repliche o prese di posizione ufficiali.

Articoli correlati