04, Febbraio, 2023

Vasai, “Provincia e comuni non hanno più soldi”. Per la viabilità valdarnese: “Faremo il possibile”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai parla delle casse vuote degli enti pubblici. E per le provinciali valdarnesi ancora in attesa di soluzioni dopo le frane afferma: “Stiamo cercando di risolvere i danni”. I lavori per la variante vanno avanti ma rimarrà un’opera a metà senza i lotti del Valdarno fiorentino

Non nasconde la propria preoccupazione il presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai. A causa del maltempo sono state tante le strade provinciali colpite e danneggiate dal maltempo: in Valdarno si tratta della Sp di Santa Lucia, ancora chiusa, tra San Giovanni e Cavriglia, e quella delle Gangherete a Terranuova. Ma i soldi per procedere celermente non ci sono.

"I Comuni e le Province non hanno più soldi – afferma Vasai –  Stiamo cercare di risolvere i danni delle nostre strade e per questo dobbiamo sopperire alle necessità cercando nel bilancio risorse". La provinciale di Santa Lucia rischia, insomma, di rimanere ancora chiusa.

"Stiamo cercando di trovare nelle pieghe di un bilancio sempre più povero le risorse per portare a termine situazioni importanti".

Poi c'è la variante alla regionale 69 i cui lavori stanno procedendo: nel lotto che comprende il ponte e nell'ultimo che passando da via Urbinese si dovrebbe ricongiungere al tratto del Valdarno fiorentino. In questo caso il condizionale è d'obbligo e non, questa volta, per i problemi della Provincia di Arezzo.

"Il lotto del ponte sta andando avanti. Speriamo di poterlo finire entro la primavera". Ma Roberto Vasai, poi, sul completamento dell'opera che rischia di rimanere a metà, osserva:

"Se anche la Provincia di Firenze avesse fatto o avesse potuto fare altrettanto non ci troveremo una variante in attesa che si prosegua per i Ciliegi".

Articoli correlati