14, Luglio, 2024

Variante alla Sr69, lotto di via Urbinese: aggiudicata la gara. Affidati anche i lavori di bonifica bellica

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

È stato individuato il vincitore della gara di appalto indetta dalla Regione Toscana per i lavori di realizzazione del primo stralcio del Lotto 5 della Variante in riva destra alla Sr69. Nel dettaglio, questo è il tratto che andrà da Matassino fino a Montalpero, all’incrocio con via Urbinese, e comprende una rotatoria all’incrocio tra le vie Amendola-Borratino Vallerempoli, nella zona sud di Matassino; un tratto di strada nuovo, a fianco degli argini della cassa di espansione di Pizziconi 1; e infine una seconda rotatoria da costruire all’incrocio tra la Strada Provinciale Fiorentina e l’imbocco di Via degli Urbini, di fronte all’abitato di Montalpero. Qui si conclude il primo stralcio del Lotto 5: il secondo stralcio, il cui iter è più indietro, servirà invece a collegare la nuova rotatoria di Montalpero a quella già realizzata al confine con la Provincia di Arezzo, in fondo a via Urbinese.

Per quanto riguarda il primo stralcio, che ha un valore complessivo di 6 milioni e 700mila euro, la gara d’appalto si è conclusa dopo l’analisi delle offerte delle otto ditte ammesse a gara: il vincitore del bando è un Raggruppamento di imprese composto dal Italbuild S.r.l. di Rignano come capogruppo, e Bindi S.p.A. di San Giovanni come mandante. I vincitori hanno offerto un ribasso del 23,882% che si applica sulla cifra soggetta a ribasso (esclusi dunque oneri per la sicurezza, il corrispettivo per la progettazione esecutiva e il
coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, oneri previdenziali e Iva).

Nel frattempo, all’inizio del mese di giugno, la Regione Toscana ha già appaltato anche un altro intervento che è indispensabile per poter poi avviare concretamente i lavori: si tratta della bonifica da ordigni esplosivi e residuati bellici di tutto il terreno su cui sarà realizzata questo lotto della Variante, un’area estesa circa 46mila metri quadrati. Se ne occuperà un’azienda specializzata di Carrara, e l’intervento ha un costo complessivo di circa 170mila euro. Dal momento in cui la ditta inizierà la bonifica, ci vorranno circa due mesi di tempo per completare questo indispensabile passaggio.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati