07, Ottobre, 2022

Vallombrosa e Saltino: in vigore la nuova circolazione sperimentale. Tutte le informazioni

Più lette

In Vetrina

Dopo l’annuncio dei giorni scorsi, e dopo gli incontri con i residenti, da oggi 16 giugno le modifiche al traffico previste fra Vallombrosa e Saltino sono efficaci. L’obiettivo è di mettere in sicurezza i pedoni che affollano le località montane reggellesi

È in vigore da oggi, domenica 16 giugno, la nuova regolamentazione della viabilità a Saltino e Vallombrosa. Nelle due località del comune di Reggello, infatti, l'Amministrazione insieme alla Città Metropolitana ha cercato di regolare al meglio la circolazione in questo periodo estivo per consentire alle tante persone, che arrivano in cerca del fresco, specialmente nel fine settimana, di passeggiare in sicurezza. 

Dal 16 giugno dunque sulla Sp 85 "Di Vallombrosa", da Saltino a Vallombrosa, su disposizione della Città Metropolitana e in accordo col Comune di Reggello, viene istituito un senso unico di circolazione  dall'intersezione con la Strada Comunale Via 2 Giugno, al Saltino, e fino all'incrocio con la Strada Comunale per Secchieta, Via del Paradisino. La direzione di marcia è da Saltino verso Vallombrosa, e il senso unico è in vigore sulle 24 ore. 

A questo si aggiunge il senso unico di circolazione dall'intersezione con la Strada Comunale per Secchieta, via del Paradisino e fino all'incrocio con la Strada Comunale del Vignale, poi via 2 Giugno, che è in vigore invece nei soli giorni festivi, dal 16 giugno al 1 settembre 2019, e con orario 8/20. 

Si tratta di misure contenute nel progetto del Comune di Reggello per la "riqualificazione del percorso pedonale esistente Saltino-Vallombrosa a carattere temporaneo e sperimentale", trasmesso dal comune di Reggello alla Città Metropolitana nel mese di aprile 2019. Il progetto è finalizzato a migliorare la circolazione sulla Sp 85, con la previsione di realizzare un percorso pedonale protetto per tutte le fasce di utenza, oltre alla realizzazione di nuovi stalli di sosta a margine della S.P. 85.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati