23, Maggio, 2024

Valentina Vadi: “Mi candido perchè non voglio essere indifferente”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

42 anni, sangiovannese, insegnante di italiano e latino al liceo scientifico di Montevarchi, Valentina Vadi ha presentato ufficialmente la propria candidatura al consiglio regionale. Tante le persone presenti. La prima a prendere la parola è stata l’onorevole Elisa Simoni

In una sala della musica a San Giovanni piena di persone Valentina Vadi ha presentato ufficialmente la propria candidatura al consiglio regionale della Toscana. 42 anni, sangiovannese, insegnante di italiano e latino al liceo scientifico di Montevarchi, segretario del Pd di San Giovanni, Valentina Vadi ha spiegato le ragioni che l'hanno spinta a intraprendere questa avventura.

"Ho deciso di candidarmi al consiglio regionale perchè non voglio essere 'indifferente', mi voglio impegnare con dedizione per il mio territorio e per la mia Regione, mi voglio assumere con coraggio e fiducia le responsabilità che il tempo presente impone".
 

Sei i punti all'interno del programma di Valentina Vadi: sanità e tutela sociale, imprese e lavoro, ambiente e territorio, turismo e cultura, diritti civili, costi della politica.

"Da oggi comincerà la campagna elettorale quella fatta di ascolto della gente, di spostamento di luogo in luogo, di esperienza, di idee che si arricchiranno di suggerimenti a ogni incotro, a ogni mercato, a ogni assemblea perchè quella politica che è sogno, speranza e visione prospettica del futuro si fa insieme".
 

Alla presentazione di Valentina Vadi nella sala della musica a San Giovanni erano presenti l'onorevole Elisa Simoni, la prima a prendere la parola, il sindaco di San Giovanni con tutta la giunta, gli assessori di Cavriglia con il vicesindaco, il consigliere regionale Enzo Brogi e poi imprenditori e semplici cittadini.

Articoli correlati