18, Agosto, 2022

Valdarno di Sopra Doc: presentato il marchio d’origine controllata che riunisce i produttori del Valdarno

Più lette

In Vetrina

Il progetto nato per valorizzare il vino del Valdarno è stato presentato all’Auditorium del Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni

È stato presentato all'Auditorium del Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni il progetto per la valorizzazione del vino del territorio "Valdarno di Sopra Doc". Il marchio d'origine controllata mira a riunire sotto un'unica Doc tutte le aziende della vallata.

Per riuscirci un gruppo di produttori valdarnesi tra i quali “Galatrona”, “Il Borro” e “Tenuta Setteponti” coordinati dal Consorzio “Vignaioli Della Via di Setteponti”, ha dato vita ad un marchio d'origine controllata per il vino del Valdarno nel territorio compreso tra il Pratomagno e le pendici del Chianti. Durante il convegno amministratori, produttori e rappresentanti delle associazioni di categoria hanno mostrato sintonia soprattutto su un argomento: la necessità di sfruttare la qualità del vino per la promozione turistica dell'intero territorio valdarnese.

“La nostra Amministrazione Comunale – ha affermato il Sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni – ha intenzione di investire molto sulla promozione del territorio. Per farlo servono nuove strategie condivise e la costituzione di un unico marchio per il vino del Valdarno ne è un perfetto esempio. Ospitare la presentazione della “Valdarno di Sopra DOC” è stato un grande onore per Cavriglia, e mi auguro che questo possa essere solo il primo passo verso la valorizzazione e la promozione nei mercati internazionali che merita un prodotto di qualità come il vino della nostra vallata, fino ad oggi troppo spesso oscurato dalla fama del Chianti. Se gli amministratori sapranno convergere in un unica strategia per la promozione del territorio come hanno fatto i produttori della “Valdarno di Sopra DOC” ,presto il Valdarno potrà trasformare le proprie eccellenze in un nuovo motore di sviluppo economico”.

Articoli correlati