28, Giugno, 2022

Vaccino anti Covid: riaprono le pre-adesioni per le persone a elevata fragilit

Più lette

In Vetrina

Le persone estremamente vulnerabili con gravi patologie e disabilit, che finora non si erano registrate, possono tornare a farlo sul portale online regionale. Intanto il servizio telefonico InfoFragili della Asl Toscana Sud Est registra 70.417 tentativi di accesso in sole 5 ore

Si  è riaperto il portale prenotavaccino.sanita.toscana.it per le persone con elevata vulnerabilità, che potranno registrarsi per la prima volta, in relazione alla propria patologia come da elenco pubblicato sul sito regionale. Una possibilità dunque dedicata specificamente alle persone estremamente fragili che non vengono contattate dal medico o dalla struttura curante, e che però non avevano ancora effettuato la preadesione. 

Continuano, invece, ad essere aperte le agende di prenotazione sempre per le persone a elevata fragilità, che però si sono registrate prima del 31 marzo e che hanno ricevuto  – o stanno ricevendo – un sms con il codice di prenotazione di 8 cifre. In questo caso, gli appuntamenti disponibili prenotabili sono quelli che vanno dal 23 aprile al 7 maggio 2021.

Intanto, sono state ben 70.417 le telefonate in sole 5 ore al numero telefonico del servizio InfoFragili messo a disposizione dalla Asl Toscana Sud Est proprio per le persone con elevata fragilità. Al numero 800 432 525 sono stati chiesti chiarimenti sulle modalità di vaccinazione delle persone estremamente fragili. Hanno telefonato le stesse persone oppure loro familiari. Purtroppo le risposte che gli operatori di InfoFragili hanno potuto dare sono state inferiori al numero delle chiamate proprio per l'oggettiva impossibilità di rispondere a  un ritmo che è stato di oltre 14.000 chiamate in una sola ora. L'Azienda si scusa per le attese ma questa quantità di accessi è difficilmente gestibile con tempi di risposta rapidi. InfoFragili chiude alle 20 di stasera e riaprirà alle 8 di lunedì mattina. Dalla prossima settimana, però, il servizio sarà aperto anche nei giorni di sabato e domenica.

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati