20, Luglio, 2024

Vaccinazione meningococco, coinvolti anche i medici di famiglia: la Regione firma l’accordo con le Asl

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Anche i medici di famiglia effettueranno le vaccinazioni antimeningococco C previste dalla campagna vaccinale della Regione. Lo prevede l’accordo, approvato con una delibera di giunta, che sarà firmato anche con le Asl8 di Arezzo e 10 di Firenze. Da oggi partita la campagna vaccinale in Valdarno

Anche i medici di famiglia effettueranno le vaccinazioni antimeningococco C previste dalla campagna vaccinale della Regione. Lo prevede l'accordo, approvato con una delibera di giunta, che verrà siglato nei prossimi giorni dall'assessore al diritto alla salute, dai direttori generali delle Asl 3 di Pistoia, 4 di Prato, 5 di Pisa, 8 di Arezzo, 10 di Firenze, dal presidente della Società della Salute empolese e dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali dei medici: Fimmg, Intesa sindacale, Smi, Snami.

I medici di base si aggiungono quindi ai pediatri, che sono già coinvolti attivamente nella vaccinazione, in base a un accordo firmato il 9 aprile scorso, che prevede il coinvolgimento dei pediatri di famiglia in tutte le vaccinazioni dei bambini. L'accordo approvato dalla giunta fa entrare in campo anche i medici di famiglia, ma soltanto per la vaccinazione antimeningococco C. Una misura adottata nell'ottica di agevolare il ricorso alle misure di profilassi da parte dei cittadini.

Alla luce di questo accordo regionale, ciascuna azienda sanitaria definirà specifici accordi con i medici del proprio territorio. La maggior parte delle aziende hanno già concluso questi accordi, e di fatto i medici hanno già cominciato a vaccinare. E' il caso della Asl8 di Arezzo, ad esempio, che aveva già avviato il dialogo con i medici di base su questo fronte. 

E proprio oggi, 6 maggio, è scattata in Valdarno aretino la campagna vaccinale già annunciata dalla Asl8 di Arezzo a fine aprile: oltre a pediatri e medici di famiglia, che vengono ancora indicati come canale preferenziale per il vaccino, sono a disposizione anche gli uffici di Igiene pubblica. La Asl8 mantiene attivo il proprio punto informazione che può dare risposte di tipo organizzativo e che risponde al numero 800613311, aperto dalle 08,00 alle 18,00 dal lunedì al venerdì.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati