17, Giugno, 2024

Un parterre di partenti di qualità per l’edizione 2023 del “Rally di Reggello-Città di Firenze”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Tanta qualità, sia di equipaggi che di vetture al “Rally di Reggello-Città di Firenze” targato 2023, in agenda per sabato e domenica prossimi, con  la previsione di un confronto quanto mai acceso.

Aprirà le partenze il pisano Carlo Alberto Senigagliesi, vale a dire il recordman di vittorie, con cinque allori. Con una Skoda Fabia Rally2/R5, proverà a riscattare l’opaca prestazione del 2022, ma dovrà fare i conti con l’inattività e con avversari di tutto rispetto, a partire dal livornese Roberto Tucci (Skoda), che quest’anno ha già collezionato due podi e un quarto posto. Il driver di Venturina, terzo a Reggello nel 2017, è al quarto posto provvisorio della Coppa di Zona e, mancando i tre che lo precedono, avrà certamente voglia di salire sul podio.

Tra i papabili si prosegue con Luca Artino (Skoda), deciso a riscattare la sfortuna patita al “Montecatini” del mese scorso, oppure pensando anche a Nicola Fiore (Skoda), reduce da un quinto ed un sesto posto a Montecatini e al Rally Abeti. Anche il valdinievolino Fabio Pinelli punta in alto con la Hyundai i20 ed un training importante per la sua gara casalinga in Casentino ad inizio luglio conta di farla l’aretino di Bibbiena Roberto Cresci (Skoda).

Da seguire anche Alberto Salvini: il senese, blasonato nelle auto storiche (fu il primo vincitore della “Coppa Città dell’Olio” nel 2008), dopo il debutto con il sorriso con la Skoda Fabia al “Rally Elba” conta adesso di capitalizzare l’esperienza per farsi sotto, così come vorrà fare il fiorentino Marco Cavalieri, al comando della classifica “over 55”, pronto a contenere gli attacchi che arriveranno dai competitor Davide Giordano e Giorgio Sgadò (anche loro su Skoda), per rimanere leader.

Grandi performance si aspettano tra le vetture a due ruote motrici, con in testa il parmense Roberto Vescovi,  vincitore e campione assoluto di zona 6 del 2022. Correrà con una Peugeot 208 Rally4, tentando di svettare contro validi driver, come i lucchesi Andrea Simonetti e Claudio Fanucchi (entrambi sulla Renault Clio) ed attenzione pure al fiorentino Leonardo Santoni (Renault Clio S1600) o anche al locale Tiberio Bettini ,che davanti al pubblico amico cercherà di fare una cara consistente. Poi, reduce da due gare sfortunate l’aretino Daniele Segantini, con la Renault Clio Rally4 cercherà la svolta decisa e tra le “piccole” un occhio particolare si dovrà dare al pistoiese Sandro Incerpi, con la Peugeot 106 maxi.

Tre le “dame” in gara, con favorita la pratese Susanna Mazzetti, con la Skoda Fabia, la quale cercherà di prendere punti pesanti per la classifica di campionato, avendo iniziato l’attività solo il mese scorso, contro l’emiliana Maira Zanotti (Renault Clio RS) e contro l’umbra Chiara Galli (Peugeot 208 R2).

Tra le auto storiche si attende il bis dopo il successo del 2022 di “janger” con la BMW M3, stessa vettura a disposizione del pratese Brunero Guarducci. Dopo il ritorno al rally Abeti del mese passato si rivede Nicola Guerrini, con una Ford Sierra Cosworth e il pisano Fausto Fantei si presenta al via con una Alfa Romeo GTV. Alessandro Bonafé sarà al via con una Porsche puntando in alto, così come vorrà fare Tommaso Fantei, con la VolksWagen Golf Gti e le solite performance condite da spettacolo si attendono da Massimiliano Fognani con la piccola A112 Abarth, certamente anche per onorare il ricordo dello scomparso Francesco Sammicheli, per anni suo compagno di sedile, nonché anima della Reggello Motorsport.

Foto AmicoRally

 

Articoli correlati