18, Agosto, 2022

Truffa on line: vendono un aspirapolvere inesistente. I carabinieri denunciano due abruzzesi

Più lette

In Vetrina

L’acquirente è una 37enne valdarnese. 1.000 euro la somma versata su un conto corrente intestato a una persona estranea ai fatti

I carabinieri della stazione di Levane hanno denunciato in stato di libertà un 41enne e un 34enne residenti in provincia di Pescara per truffa, sostituzione di persona e uso di atto falso.

Le indagini hanno permesso ai militari di accertare che i due avevano messo su un sito on-line l’annuncio della vendita di un aspirapolvere. Sono così riusciti a truffare una 37enne valdarnese e a farsi accreditare 1.000 euro su un conto corrente aperto presso una banca di Pescara con un documento falso, intestato ad altra persona estranea ai fatti. La donna, però, non ha mai ricevuto l'aspirapolvere.

E sempre per truffa i carabinieri della stazione di San Giovanni hanno arrestato un 31enne fiorentino nei cui confronti il Tribunale di Firenze aveva emesso un ordine di esecuzione: l'uomo deve scontare quattro mesi e trenta giorni di reclusione ai domiciliari per truffa, furto e insolvenza fraudolenta.

Articoli correlati