03, Ottobre, 2022

Trasporto scolastico e refezione: le nuove regole del Comune

Più lette

In Vetrina

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, l’Amministrazione Comunale di Cavriglia lavora per i servizi scolastici che concernono il trasporto verso tutti i plessi del territorio e il servizio mensa; il tutto nella completa sicurezza delle normative anti Covid-19.

Lunedì 14 settembre inizierà il nuovo anno scolastico e con questo si riattiveranno i servizi garantiti dall'Amministrazione Comunale di Cavriglia per quanto riguarda la refezione scolastica e il trasporto degli studenti verso tutti i plessi del territorio. Il lavoro svolto dall'Amministrazione per poter garantire la massima sicurezza nel rispetto delle normative anti Covid-19 è stato lungo e impegnativo ed ha portato ad un vero e proprio regolamento che i bambini e le famiglie dovranno recepire e al quale dovranno attenersi strettamente. 

#Viaggiasicuro è lo slogan per gli studenti cavriglesi, chiamati a ripettare il nuovo regolamento per poter contenere il rischio di contagio. All'interno dello scuolabus, oltre all'autista, ci sarà sempre un'assistente. Ogni studente, dai sei anni in su, dovrà indossare la mascherina durante l'intero viaggio: all'ingresso del pullman dovrà essere matenuta la distanza di sicurezza, con l'obbligo di igienizzare le mani. L'ordine di discesa sarà indicato dall'assistente . Lo stesso assistente indicherà ad ogni alunno il posto dove dovrà sedersi e il tragitto dovrà essere compiuto con la cintura allacciata. Dopo ogni viaggio sarà effettuata una profonda sanificazione del mezzo di trasporto. 

L'assessore alla Pubblica Istruzione, Paola Bonci : "Fortunatamente Cavriglia raccoglie i frutti dei tanti investimenti per quanto riguarda l'edilizia scolastica. Questo da modo di avere glii spazi da poter mettere a disposizione degli alunni senza divisione delle classi. Per quanto riguarda la refezione scolastica, siamo riusciti a organizzare il momento del pasto su doppi turni senza dover utilizzare le confezioni preconfezionate. La somministrazione dei pasti avverrà prevalentemente negli spazi adibiti alla mensa".

 

 

 

Articoli correlati