01, Febbraio, 2023

Trasferte in terra romana per Terranuova Traiana e Sangiovannese

Più lette

Il 2023 e il girone di ritorno si aprono con uno scontro  diretto per il Terranuova Traiana, che dopo  avere conquistato il suo primo punto esterno della stagione nella gara del 21 dicembre a Seravezza, cercherà il primo successo lontano dal “Matteini” con il Montespaccato, al fine di riprendere i romani a quota sedici punti e magari lasciare l’ultima piazza.

I laziali, che con sole dieci reti all’attivo hanno l’attacco meno prolifico del girone, sono terzultimi (fra di loro e i valdarnesi c’è l’Orvietana) e  la dirigenza è intervenuta cambiando allenatore  per dare una scossa all’ambiente. La partita si presenta aperta a ogni risultato (all’andata fu 2-0 per la squadra di Calori), con il pareggio che servirebbe poca a entrambe.

La Sangiovannese andrà alla ricerca del successo esterno nella gara da giocarsi a porte chiuse in casa dell’Ostiamare, squadra che finora ha segnato poco  che  in classifica ha due punti meno del Marzocco e da affrontare con il piglio giusto, anche per battezzare l’anno nuovo e il girone di ritorno con tre punti del quale c’è bisogno.

Per questa partita mister Firicanio si trova si trova a dover fare i conti con le assenze per infortunio di  Dodaro e per squalifiche di Rosseti e Boix. Partirà dalla panchina il neo-arrivato Vanni.

Articoli correlati