07, Ottobre, 2022

“Tramonta il ‘solare’ ABB”, i sindacati indicono uno sciopero e organizzano una manifestazione

Più lette

In Vetrina

Incontro in Comune e quindi conferenza stampa di Fiom, Fim e Uil, con il Sindaco

ABB vende al gruppo italiano Fimer spa il settore dll'inverter solare. Lo stabilimento di Terranuova diviso in due: una parte venduta, l'altra mantenuta. Fiom, Fim, Uil hanno indetto lo stato di agitazione permanente e per domani, mercoledì 10 luglio, alle 16.00 uno sciopero e con manifestazione cittadina che approderà nella sede del consiglio comunale dove i lavoratori verranno ricevuti dal Sindaco e dalla giunta e dai consiglieri.

"ABB, con un comunicato, ha informato oggi i propri dipendenti in Valdarno, le organizzazioni sindacali e le istituzioni di non ritenere più strategico il business del 'solare'. Contemporaneamente ha comunicato la vendita della parte interessata a queste produzioni ad un'altra azienda italiana, con la quale ABB ha  raggiunto accordi privati, mentre precisa che l’unità di business EVI (carica batterie mobilità sostenibile) considerata invece strategica, verrà mantenuta dalla ABB. Con questa nota ABB informa, ad operazione ormai conclusa, che lo stabilimento del Valdarno viene diviso e una parte addirittura venduta. Una comunicazione che ha accuratamente evitato ogni e doveroso passaggio informativo con i sindacati che, tra l'altro, avevano proprio chiesto informazioni e confronti sulla base delle voci che si stavano diffondendo".

"Le organizzazioni sindacali non contestano solo il metodo che giudicano irrispettoso dei lavoratori del Valdarno e di tutte le realtà istituzionali locali, ma manifestano perplessità nel merito dell’intera operazione che indebolisce lo stabilimento del Valdarno e non offre certezza di prospettiva per entrambe le unità di business".

 

 

 

Articoli correlati