18, Agosto, 2022

L’assessore regionale Marras nelle aziende del Valdarno fiorentino: “Regione al fianco di un mondo imprenditoriale pronto a investire”

Più lette

In Vetrina

Un sopralluogo in una serie di aziende e industrie situate nei distretti produttivi dei comuni di Figline e Incisa, Reggello, Rignano: lo ha compiuto questa mattina l’assessore regionale all’economia, attività produttive e turismo Leonardo Marras, accompagnato dal consigliere regionale Cristiano Benucci, e dai sindaci Giulia Mugnai, Piero Giunti e Giacomo Certosi. Marras ha incontrato gli imprenditori locali, operanti in settori anche molto diversi: dall’alimentazione alla moda, dalla meccanica ai metalli; con loro ha fatto il punto della situazione e ascoltato le richieste che vengono dal tessuto produttivo alla Regione.

“La crisi si sente anche qui, ma si percepisce allo stesso tempo una grande vivacità e disponibilità all’investimento, seguendo i principi cardine dell’internazionalizzazione, della ricerca e dell’innovazione”, ha detto Marras. “Questa disponibilità deve essere accompagnata con tempi certi e coerenti con gli sviluppi del mercato; molte delle questioni che mi sono state poste dagli imprenditori hanno a che fare con le infrastrutture e con la necessità di snellire molte procedure. Essere all’altezza di questa disponibilità ad investire è il nostro compito”.

Sulle questioni più scottanti del momento, cioè i pesanti rincari dei costi dell’energia, l’assessore regionale Marras ha aggiunto: “Noi dobbiamo cercare di agevolare al massimo gli investimenti per l’autoproduzione energetica. Dobbiamo imprimere un’accelerazione alla transizione ecologia puntando sulle rinnovabili. La stabilità dei prezzi passa solo, a mio avviso, da questo: le imprese devono risolvere in parte questo problema producendo energia elettrica. La Regione intanto ha iniziato a organizzarsi per dare sostegno alle Comunità energetiche, partendo dai Comuni”.

Nelle aziende dei Piani della Rugginosa, dove rimane ancora la grande difficoltà di accesso all’area industriale per un sovrappasso autostradale non adeguato ai mezzi pesanti, gli imprenditori hanno chiesto alla Regione di impegnarsi affinché la questione si sblocchi al più presto: l’intervento di adeguamento lo eseguirà Autostrade come primo lavoro nell’ambito della terza corsia fra Incisa e Valdarno, ma ancora manca il via libera del Ministero. “Noi abbiamo preso l’impegno di parlarne direttamente con il presidente Giani, che ha interlocuzione diretta con Autostrade; c’è necessità di attivare prima possibile l’autorizzazione del progetto autostradale, e noi dobbiamo insistere e stimolare affinché il Ministero dia il via libera ad Autostrade che è pronta ad intervenire”, ha concluso Marras.

“Il senso di questo tour nelle imprese – ha spiegato Cristiano Benucci – è di presentare un tessuto imprenditoriale e industriale importante nel contesto toscano, che è quello del Valdarno: qui ci sono aziende di diversi settori, che danno lavoro e investono. Come Regione Toscana dobbiamo predisporci a raccogliere il fermento imprenditoriale e a dare le risposte che queste forze produttive si aspettano da noi”.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati