03, Dicembre, 2022

Studenti dell’Itis Ferraris vincono il 2° premio del concorso provinciale “Alternanza scuola-lavoro”

Più lette

In Vetrina

Gli studenti, con la supervisione del professor Tolleretti e in collaborazione con NBN Automazione di Terranuova, hanno progettato un innovativo sistema di sicurezza per prevenire gli incidenti automobilistici dovuti ad abuso di sostanze alcoliche, impedendo l’accensione dell’auto. Vinta una borsa di studio di 600 euro

Si sono piazzati al secondo posto vincendo una borda di studio del valore di 600 euro. Si tratta di un gruppo di studenti di varie classi dell'Itis Ferraris di San Giovanni che, sotto la guida del professor Luciano Tolleretti, hanno partecipato alla XXII edizione del concorso provinciale “Alternanza scuola-lavoro”, promossa dalla Camera di Commercio di Arezzo.

Il loro progetto è per un dispositivo che non permette di avviare la macchina a chi ha bevuto troppo. Sviluppato con la partecipazione della ditta NBN Automazione di Terranuova Bracciolini, si tratta di un sistema di sicurezza per prevenire gli incidenti automobilistici dovuti ad abuso di sostanze alcoliche, impedendo l’accensione dell’auto.
Il sistema prevede che prima di mettere in moto l'auto la centralina richieda la prova obbligatoria dell'alcool-test per potersi avviare.

Un sensore etilometro verifica il livello di alcool nell'organismo e invia la misura ad un microprocessore che elabora i dati. In caso di esito positivo, l'auto rimane bloccata per un periodo di tempo, si accendono indicatori a led, suona un allarme buzzer, viene inviato un messaggio sms al telefono dei genitori o tutori con coordinate di posizione da Gps. 

Il dispositivo sviluppato è di facile utilizzo: Nel display si leggono i valori e le indicazioni per procedere alla prova. Un assistente vocale impartisce le istruzioni ed illustra i risultati. E dopo un periodo stabilito si deve ripetere la prova: in caso di conferma della positività l'auto rimane bloccata e parte un altro messaggio telefonico. In caso di risultato negativo, invece, l'auto si avvia normalmente. Un sistema che dovrebbe entrare a fare parte della dotazione obbligatoria a corredo dei secure pack di tutte le nuove auto, insieme ad Airbag, ABS, ESP.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati