27, Giugno, 2022

Storica Sangiustinese, è sua l’Eccellenza. Tutti i verdetti

Più lette

I biancoverdi vincono 2-1 lo spareggio contro il Grassina e per la prima volta saranno in Eccellenza. È salvo l’Arno Laterina, basta lo 0-0 nel playout contro l’O’Range Chimera. Resco Reggello e Ambra in finale playoff. Si salva l’Olimpia Palazzolo, retrocede il Vaggio Piandiscò. La Fulgor Castelfranco vince il playout e condanna l’Atletico Figline. Ecco com’è andata la domenica più lunga dell’anno

La Sangiustinese è in Eccellenza. Traguardo straordinario per il club biancoverde che supera 2-1 il Grassina nello spareggio per il primo posto del girone B di Promozione giocato sul neutro di Rignano e per la prima volta nella sua storia raggiunge la massima categoria regionale. Sangiustinese in vantaggio all’11’ con Marzi, ma la gioia dura appena cinque minuti, spenta dal pareggio firmato al 16’ da Di Tommaso. I valdarnesi fanno in tempo a ritrovare il vantaggio prima del rientro negli spogliatoi grazie alla rete di Spigoli al 34’. Il Grassina ci prova ma la Sangiustinese difende il risultato per tutta la ripresa. È la notizia più bella per il calcio valdarnese in una domenica ad alta tensione al termine della quale non sono solo i ragazzi di mister Certini a far festa.

Sempre in Promozione, l’Arno Laterina resiste per 120 minuti e porta in fondo lo 0-0 contro l’O’Range Chimera Arezzo che vale la salvezza al termine del turno unico di playout.

In Prima categoria, Resco Reggello e Ambra raggiungono entrambe la finale playoff. Nel girone C i reggellesi superano 3-2 La Nuova Polisportiva Novoli e si preparano alla sfida di domenica prossima contro l’Audace Galluzzo. Nel girone E i valdambrini chiudono sul 2-2 contro il Torrita e passano il turno in virtù del miglior piazzamento in classifica generale. Ad aspettarli in finale c’è il Lucignano.

Salvezza raggiunta anche dall’Olimpia Palazzolo, traguardo che pareva impossibile all’inizio dell’anno. Gli incisani fanno 1-1 nel playout contro l’Impruneta Tavarnuzze e basta il pari per mantenere la categoria. Dice addio alla Prima categoria invece il Vaggio Piandiscò, sconfitto 5-3 a Cesa dopo i tempi supplementari. Amaranto retrocessi in Seconda, dove ritroveranno la Fulgor Castelfranco: i gialloblù vincono infatti per 3-1 il playout sul campo dell’Atletico Figline che quindi saluta la categoria dopo una sola stagione di permanenza.
 

Articoli correlati