30, Novembre, 2022

Special Olympics: un reportage dedicato ad atleti speciali. Protagonisti anche gli ‘Spiders’

Più lette

In Vetrina

La Casa editrice D’Anna ha realizzato un documentario di 30 minuti. Il Dvd, in 10.000 copie, viene distribuito gratuitamente ai docenti di educazione fisica e scienze motorie di ogni ordine e grado. Il lavoro è stato presentato all’istituto Giovanni da San Giovanni, patria degli Spiders

Trenta minuti per far conoscere a tutti la passione, l'impegno, l'amicizia e il sano agonismo che ruota intorno a Special Olympics, il progetto educativo di allenamento sportivo e di competizioni che da anni coinvolge milioni di persone in tutto il mondo con e senza disabilità intellettiva. Il documentario realizzato dalla Casa editrice D'Anna è stato presentato ufficialmente all'istituto Giovanni da San Giovanni. Protagonisti, infatti, del reportage, sono anche gli Spiders, gruppo nato nel 2009 e che oggi annovera oltre 40 persone tra atleti, partners e insegnanti.

Per far meglio comprendere lo splendido mondo di Special Olympics il documentario si avvale delle interviste, delle esperienze e delle testimonianze di familiari, insegnanti, atleti e partners e delle immagini riferite alle tappe dei XXIX Giochi nazionali estivi tra cui quella di Arezzo.

Le 10.000 copie del Dvd verranno distribuite gratuitamente dalla Casa edtrice D'Aanna ai docenti di educazione fisica e scienze motorie di ogni ordine e grado.

Il trailer

Alla presentazione hanno preso parte gli autori del Dvd, un membro del comitato organizzatore dei giochi nazionali estivi di Arezzo, rappresentanti degli Spiders, a cominciare dalle insegnanti, e tanti ragazzi dell'istituto sangiovannese. A coordinare l'incontro è stato Andrea Baglioni.

Speciali sono gli atleti di Special Olympics e degli Spiders così come speciali sono insegnanti e partners: tutti insieme per condividere un progetto che lega esperienza agostica ed esperienza di vita. E la dimostrazione viene ogni giovedì quando i ragnetti si ritrovano al palagalli o quando si incontrano per una cena  oppure per una competizione nella quale puntualmente riescono a portare a casa premi e medaglie.

Ma la parte più importante del progetto portato avanti da Special Olympics e dagli Spiders, come è stato sottolineato nella presentazione del Dvd dall'insegnante Marina Agnoletti, consiste nel fatto che non finisce dopo gli orari scolastici o dopo il diploma.

Il gruppo rimane unito e continua a frequentarsi con lo stesso entusiasmo di sempre e la stessa voglia di aiutarsi vicendevolmente. Giovanna De Luca:

Annunciata anche l'apertura nei corridoi dell'istituto Giovanni da San Giovanni della mostra fotografica 'Facce da Spiders' realizzata da Andrea Baglioni con tutti i ragnetti. ( anche su profilo Facebook e blog)

 

Articoli correlati